2009 (Le cicale e le stelle)


Album

È contenuto nei seguenti album:
1990 Cambio

Testo Della Canzone

2009 (Le cicale e le stelle) di Lucio Dalla

Gente … Gente … Ge …
Chi l’avrebbe detto mai che per essere felici
bastava stare un poco senza amore
o non pensarci più ma guardarlo freddamente
come uno che non vede e che non sente … sente.
Bloccando il malcontento degli organi vitali
si riesce a teorizzare all’infinito
non ci si tocca mai nemmeno con un dito.
Così si va tranquilli tra la gente … gente … ge …
Ormai ci si abbandona solo ai calcoli perfetti
al football e alla noia degli oggetti
non ci si ferma più non si muore veramente
al brivido sottile di due occhi
di due occhi mescolati tra la gente …
Noi nel silenzio della notte
ci fermiamo ed ascoltiamo le cicale delle stelle.
Noi volevamo avere tutto, tutto quanto calcolato
fino a quando abbiam perduto anche il tempo per un bacio
le lenzuola scompigliate, i silenzi telefonici
le promesse bisbigliate.
Senti io ti parlo ma non mi senti
urlo forte ma non mi senti.
Se muoio tu non mi senti.
Ecco vedi siamo soli nel silenzio della notte
a guardare, ad ascoltare le cicale delle stelle …
Chi l’avrebbe detto mai non riesco più a vederti
son passati già degli anni e non telefoni
chissà se ci sei più, se esisti veramente
brivido sottile di due occhi mescolati tra la gente.
Noi volevamo avere tutto, tutto quanto calcolato
fino a quando abbiam perduto anche il tempo per un bacio
le lenzuola scompigliate, i silenzi telefonici
le promesse bisbigliate.
Senti io ti parlo ma non mi senti
urlo forte ma non mi senti.
Se io muoio tu non mi senti.
Ecco vedi siamo soli
nel silenzio della notte, nel silenzio della notte
a guardare, ad ascoltare a guardare, ad ascoltare
nel silenzio della notte, nel silenzio della notte
nel silenzio della notte …

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
SOL       MI-7      SOL DO
Gente ... Gente ... Ge ...
      RE                        LA
Chi l'avrebbe detto mai che per essere felici
  SI-7                       SOL       SI7
bastava stare un poco senza amore
  MI-7   LA7              DO6
o non pensarci più ma guardarlo freddamente
     LA7                        SOL       MI-7
come uno che non vede e che non sente ... sente.
    RE                         LA
Bloccando il malcontento degli organi vitali
    SI-7                       SOL    SI7
si riesce a teorizzare all'infinito
    MI-7  LA7         DO6
non ci si tocca mai nemmeno con un dito.
  LA7                        SOL       MI-       SOL
Così si va tranquilli tra la gente ... gente ... ge ...
  RE                          LA
Ormai ci si abbandona solo ai calcoli perfetti
   SI-7                         SOL     SI7
al football e alla noia degli oggetti
    MI-7        LA7         DO6
non ci si ferma più non si muore veramente
   LA7        MI-7
al brivido sottile di due occhi
       DO-6      LA7          SOL
di due occhi mescolati tra la gente ...
RE-                     SIb
Noi nel silenzio della notte
                    SOL-7                  MIb LA7
co fermiamo ed ascoltiamo le cicale delle stelle.
SOL-7              RE-                      SOL-7
Noi volevamo avere tutto, tutto quanto calcolato
                                                   RE-
fino a quando abbiam perduto anche il tempo per un bacio
                   SIb                  SOL-7
le lenzuola scompigliate, i silenzi telefonici
                  MIb LA7
le promesse bisbigliate.
SOL-6                       RE-
Senti io ti parlo ma non mi senti
                     SOL-7
urlo forte ma non mi senti.

Se muoio tu non mi senti.
                 RE-                     SIb
Ecco vedi siamo soli nel silenzio della notte
                    SOL-7                   MIb LA7
a guardare, ad ascoltare le cicale delle stelle ...
       RE                     LA
Chi l'avrebbe detto mai non riesco più a vederti
      SI-7                         SOL       SI7
son passati già degli anni e non telefoni
   MI-7          LA7      DO6
chissà se ci sei più, se esisti veramente
LA7        MI-7        DO-6       LA7         SOL
brivido sottile di due occhi mescolati tra la gente.
SOL-7              RE-                      SOL-7
Noi volevamo avere tutto, tutto quanto calcolato
                                                   RE-
fino a quando abbiam perduto anche il tempo per un bacio
                   SIb                  SOL-7
le lenzuola scompigliate, i silenzi telefonici
                  MIb LA7
le promesse bisbigliate.
SOL-6                       RE-
Senti io ti parlo ma non mi senti
                     SOL-7
urlo forte ma non mi senti.

Se io muoio tu non mi senti.
                 RE-
Ecco vedi siamo soli 
                    SIb                       RE-
nel silenzio della notte, nel silenzio della notte 
                    SIb                       SIb
a guardare, ad ascoltare  a guardare, ad ascoltare
                    RE-                       SIb
nel silenzio della notte, nel silenzio della notte 
                    RE-
nel silenzio della notte ...

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here