Poppe poppe poppe

wikitesti dediche enciclopedia
heart

Le tue dediche in questa canzone

heart

Non ci sono ancora dediche in questa canzone. Diventa il primo a fare una dedica!

Scrivi qui la tua dedica per questa canzone e aspetta la conferma all'indirizzo email specificato. Wikitesti la pubblicherà nel minor tempo possibile. NOTA: La mail di conferma potrebbe finire in posta indesiderata.

A:
Da:
Tua E-mail:
Dedica:

Controllo Captcha:

Colonna Sonora

È la colonna sonora dei seguenti film:

Album

È contenuto nei seguenti album:

1994 Malelingue
1995 Fragili fiori… Livan

WikiTesti è un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Poppe poppe poppe di Ivan Graziani

Ma io non so com’è nata questa cosa qui e quando mai è cominciata. Sarà stata mia zia con quei seni anni cinquanta a contagiarmi in questa mia mania. Poppe, poppe, poppe poppe, poppe, poppe. Poi la mia prof. di Petralia di Sotto che aveva due tette che sembravano quattro. E cosa dire della Preside, laureata in Ostetricia aveva due spade proprio dentro la camicia. Scollature, panettoni rigoglio sano di femminili ormoni colline bianche e solchi misteriosi dove si appuntano gli sguardi dei golosi perché al mondo, al mondo ci sono troppe poppe, poppe, poppe poppe, poppe, poppe. E mi ricordo dal barbiere le donnine profumate con quelle tette da illusioni disperate. E dal meccanico della Pirelli il calendario aveva in copertina un seno leggendario. E non ho mai guardato più in giù della cintura perché è di sopra che si esprime la natura. E io voglio annegare nella gommapiuma su due tette ricoperte di bagnoschiuma. Scollature, panettoni rigoglio sano di femminili ormoni colline bianche e solchi misteriosi dove si appuntano gli sguardi dei golosi perché al mondo, al mondo ci sono troppe poppe, poppe, poppe poppe, poppe, poppe. That’s right.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

In queste pagine troverai Testi e Accordi delle varie Canzoni e dei loro Album, oltre a Video, Midi e Karaoke.

Accordi

   

MI                                  RE
Ma io non so com’è nata questa cosa qui
LA                            MI
e quando mai è cominciata.
                                         RE
Sarà stata mia zia con quei seni anni cinquanta
LA                               MI
a contagiarmi in questa mia mania.
MI                   SI
Poppe, poppe, poppe
MI                   SI     MI SI MI SI
poppe, poppe, poppe.
MI                        RE
Poi la mia prof. di Petralia di Sotto
LA                                     MI
che aveva due tette che sembravano quattro.
MI                                       RE
E cosa dire della Preside, laureata in Ostetricia
LA                                  MI
aveva due spade proprio dentro la camicia.
                 SOL
Scollature, panettoni
LA                    SOL                      LA
rigoglio sano di femminili ormoni
MI                     SOL
colline bianche e solchi misteriosi
LA                                SOL
dove si appuntano gli sguardi dei golosi
                 RE          LA
perché al mondo, al mondo ci sono troppe
MI                   SI
Poppe, poppe, poppe
MI                   SI
poppe, poppe, poppe.
MI SOL LA MI SI
MI SOL LA MI SI
MI            SOL
Scollature, panettoni
LA                    SOL                      LA
rigoglio sano di femminili ormoni
MI                     SOL
colline bianche e solchi misteriosi


LA                                MI
dove si appuntano gli sguardi dei golosi
                 RE          LA
perché al mondo, al mondo ci sono troppe
MI                   SI     MI SI
Poppe, poppe, poppe
MI                                          RE
E mi ricordo dal barbiere le donnine profumate
LA                            MI
con quelle tette da illusioni disperate.
                                    RE
E dal meccanico della Pirelli il calendario
LA                            MI
aveva in copertina un seno leggendario.
FA#                                    MI
E non ho mai guardato più in giù della cintura
SI                                 FA#
perché è di sopra che si esprime la natura.
                                  MI
E io voglio annegare nella gommapiuma
SI                    FA#
su due tette ricoperte di bagnoschiuma.
                 LA
Scollature, panettoni
SI                   LA                       SI
rigoglio sano di femminili ormoni
FA#                   LA
colline bianche e solchi misteriosi
SI                               LA
dove si appuntano gli sguardi dei golosi
MI                          SI
perché al mondo, al mondo ci sono troppe
FA#               DO#
poppe, poppe, poppe
FA#               DO#
poppe, poppe, poppe.

That’s right.
FA# LA SI FA# DO#
FA# LA SI
FA#               DO#
poppe, poppe, poppe
FA#               DO#
poppe, poppe, poppe…
============================
   E                        D
MA IO NON SO COM'E' NATA QUESTA COSA QUI 

A                       E
E QUANDO MAI E' COMINCIATA SARA' STATA MIA ZIA 

         D
CON QUEI SENI ANNI CINQUANTA 

A                       E
A CONTAGIARMI IN QUESTA MIA MANIA 

               B     E           B
POPPE POPPE POPPE POPPE POPPE POPPE 

Em B Em B


E                     D
POI LA MIA PROF. DI PETRALIA DI SOTTO 

A                             E
CHE AVEVA DUE TETTE CHE SEMBRAVANO QUATTRO 

                                   D
E COSA DIRE DELLA PRESIDE LAUREATA IN OSTETRICIA 

A                              E
AVEVA DUE SPADE PROPRIO DENTRO LA CAMICIA 

G   E      G
SCOLLATURE PANETTONI 

A                Em7
RIGOGLIO SANO DI FEMMINILI ORMONI 

E                    G
COLLINE BIANCHE E SOLCHI MISTERIOSI 

A                     G
DOVE SI APPUNTANO GLI SGUARDI DEI GOLOSI 

              D        A
PERCHE' AL MONDO AL MONDO CI SONO TROPPE 

E              B  E              B
POPPE POPPE POPPE POPPE POPPE POPPE 

E G A E B7 E G A E B7


    E      G
SCOLLATURE PANETTONI 

A                Em7
RIGOGLIO SANO DI FEMMINILI ORMONI 

E                    G
COLLINE BIANCHE E SOLCHI MISTERIOSI 

A                     G
DOVE SI APPUNTANO GLI SGUARDI DEI GOLOSI 

              D        A
PERCHE' AL MONDO AL MONDO CI SONO TROPPE 

E              B Em B
POPPE POPPE POPPE   

E                                 D
E MI RICORDO DAL BARBIERE LE DONNINE PROFUMATE 

A                       E
CON QUELLE TETTE DA ILLUSIONI DISPERATE 

                              D
E DAL MECCANICO DELLA PIRELLI IL CALENDARIO 

A                       E
AVEVA IN COPERTINA UN SENO LEGGENDARIO 

F#                            E
E NON HO MAI GUARDATO PIU' IN GIU' DELLA CINTURA 

B                          F#
PERCHE' E' DI SOPRA CHE SI ESPRIME LA NATURA 

                        E
E IO VOGLIO ANNEGARE NELLA GOMMAPIUMA 

B                   F#
SU DUE TETTE RICOPERTE DI BAGNOSCHIUMA 

A   F#     A
SCOLLATURE PANETTONI 

B                A6
RIGOGLIO SANO DI FEMMINILI ORMONI 

F#                   A
COLLINE BIANCHE E SOLCHI MISTERIOSI 

B                     A
DOVE SI APPUNTANO GLI SGUARDI DEI GOLOSI 

              E        B
PERCHE' AL MONDO AL MONDO CI SONO TROPPE 

F#             C# F#             C#
POPPE POPPE POPPE POPPE POPPE POPPE 

F# A B F# C#7 F# A B


F#             C#
POPPE POPPE POPPE 

F#             C#
POPPE POPPE POPPE 

F#             C#
POPPE POPPE POPPE 

F#          C# F#
POPPE POPPE    

***

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Questo testo è contenuto nelle seguenti categorie:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>