Quartiere – Luca Barbarossa

wikitesti dediche enciclopedia
heart

Le tue dediche in questa canzone

heart

Non ci sono ancora dediche in questa canzone. Diventa il primo a fare una dedica!

Scrivi qui la tua dedica per questa canzone e aspetta la conferma all'indirizzo email specificato. Wikitesti la pubblicherà nel minor tempo possibile. NOTA: La mail di conferma potrebbe finire in posta indesiderata.

A:
Da:
Tua E-mail:
Dedica:

Controllo Captcha:

Colonna Sonora

È la colonna sonora dei seguenti film:

Album

È contenuto nei seguenti album:

1988 Non tutti gli uomini

WikiTesti è un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Quartiere – Luca Barbarossa di Luca Barbarossa

(di Luca Barbarossa)
Luca Barbarossa & Fiorella Mannoia

I ragazzi del mio quartiere
li ho visti nascere
coi loro musi da lavare
li ho visti crescere
i pantaloni sopra il ginocchio
e le scarpe quelle buone
“Non gridare che lì c’è quel vecchio
che c’ha bucato già un pallone”

E i ragazzi del mio quartiere
li ho visti nascere
e con i calci nel sedere
li ho visti crescere
crescere

C’è tua madre che ti sta cercando
se ti prende t’ammazza
per quanto ti ama
c’è tua madre che sta piangendo
che tuo padre ha bevuto
e quando beve mena
è giù al portone che si sta dannando
che tua sorella non è tornata
e com’è bella
peccato che è fidanzata

Quando diventerò grande
sarò famoso e sarò pieno di grana
tornerò qui nel mio quartiere
con una macchina americana
e comprerò fiori per tutti quanti
scenderemo in strada come a carnevale
ed un anello pieno di brillanti
che a tua sorella me la voglio sposare

I ragazzi del mio quartiere
sanno combattere
hanno imparato a non avere
niente da perdere
“E stacci attento al cappotto di lana
t’avevo detto di non sudare”
certo i grandi però che fortuna
non vanno a scuola ma a lavorare

C’è qualcuno che sta partendo
ha una foto e un cappello
vent’anni da fare
c’è una donna che sta pregando
di vederlo in licenza
per poterlo abbracciare
c’è tua sorella la sento che canta
quando porta in terrazza
i panni ad asciugare
starei la vita
nascosto in silenzio a guardare

Quando diventerò grande
farò il giro del mondo con un aeroplano
passerò sopra il mio quartiere
salutandolo con la mano
e getterò fiori per tutti quanti
e per i bambini panna da montare
ed un vagone di confetti bianchi
che a tua sorella me la voglio sposare

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

In queste pagine troverai Testi e Accordi delle varie Canzoni e dei loro Album, oltre a Video, Midi e Karaoke.

Accordi

   

Do
I ragazzi del mio quartiere

li ho visti nascere
        Fa
coi loro musi da lavare
            Do
li ho visti crescere

e i pantaloni sopra il ginocchio
   Fa
le scarpe quelle buone
       Do
non gridare che li c'è quel vecchio
           Mim7             Do
che c'ha bucato già un pallone

Do
I ragazzi del mio quartiere

li ho visti nascere
        Fa
e con i calci nel sedere
            Do
li ho visti crescere
La4   La
crescere
         Re
C'è tua madre che ti sta cercando
                     La
se ti prende ti ammazza

per quanto ti ama

c'è tua madre che sta piangendo
                    Re
che tuo padre ha bevuto

e quando beve mena
           Sol
è giù al portone che si sta dannando
           Re
che tua sorella non è tornata
           La7
e com'è bella
                    Re  Re7
peccato che è fidanzata
Sol
Quando diventerò grande
        Re
sarò famoso sarò pieno di grana
      Sol               Mim7
tornerò qui nel mio quartiere
        La
con una macchina americana
         Sol                Mim
comprerò fiori per tutti quanti
                  Re            Sim7
scenderemo in strada come a carnevale
      Mim7
ed un anello pieno di brillanti
           La                       Sol  Sol  Sol
che tua sorella me la voglio sposare ______________

    Sol    Re    La

    Re
I ragazzi del mio quartiere

sanno combattere
          Sol
hanno imparato a non avere
            Re
niente da perdere
Re
stacci attento al cappotto di lana
        Sol
t'avevo detto di non sudare
        Re
certo i grandi però che fortuna
         La
non vanno a scuola ma a lavorare
        Re
c'è qualcuno che sta partendo
                   La
ha un fato un cappello

e ventanni da fare

c'è un donna che sta pregando
                  Re
di vederlo in licenza

per poterlo abbracciare
          Sol
c'è tua sorella la sento che canta
                                    Re
quando porta in terrazza i panni ad asciugare
            La7
starei la vita
                             Re  Re7
nascosto in silenzio a guardare
Sol
Quando diventerò grande
     Re
farò il giro del modno con un areoplano
Sol
passerò sopra il mio quartiere
  La
salutandolo con la mano
Sol
gettero fiori per tutti quanti
  Re
e per i bambini panna da montare
       Sol
ed un vagone di confetti bianchi
              La                      Sol
che a tua sorella me la voglio sposare ___________

      Sol     Re     La   Sol     Re     La

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Questo testo è contenuto nelle seguenti categorie:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, presti il consenso all’uso di tutti i cookie Maggiori informazioni | Chiudi