Auschwitz


Album

È contenuto nei seguenti album:

1979 Album concerto (con Guccini)
2007 Nomadi & Omnia Symphony Orchestra (Cd 2)

Testo Della Canzone

Auschwitz di Nomadi

di: LuneroFrancesco GucciniMaurizio Vandelli)

* Equipe 841966 Io ho in mente te1999 Nel cuore, nell’anima
2000 I grandi successi originali
* Francesco Guccini1967 Folk Beat N. 11988 …Quasi come Dumas…1998 Guccini Live Collection – Disc 22005 Anfiteatro Live

Son morto ch’ero bambino
son morto con altri cento
passato per un camino
e ora sono nel vento
Ad Auschwitz c’era la neve
il fumo saliva lento
nei campi tante persone
che ora sono nel vento
Nei campi tante persone
ma un solo grande silenzio
Che strano non ho imparato
a sorridere qui nel vento
Io chiedo come può un uomo
uccidere un suo fratello
eppure siamo a milioni
in polvere qui nel vento.
Ancora tuona il cannone
ancora non è contenta
di sangue la bestia umana
e ancora ci porta il vento.
Io chiedo quando sarà
che un uomo potrà imparare
a vivere senza ammazzare
e il vento si posera’

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
C
                      Am
Son morto ch'ero bambino

      F                C
son morto con altri cento

     Dm            C
passato per un camino

   Dm G7          C
e ora sono nel vento

                        Am
Ad Auschwitz c'era la neve

     F            C
il fumo saliva lento

       Dm            C
nei campi tante persone

     Dm             C
che ora sono nel vento

                     Am
Nei campi tante persone

        F              C
ma un solo grande silenzio

        Dm              C
Che strano non ho imparato

       Dm              C
a sorridere qui nel vento

                        Am
Io chiedo come può un uomo

                      C
uccidere un suo fratello

    Dm              C
eppure siamo a milioni

      Dm              C
in polvere qui nel vento.

                     Am
Ancora tuona il cannone

                   C
ancora non è contenta

      Dm               C
di sangue la bestia umana

      Dm                C
e ancora ci porta il vento.

                      Am
Io chiedo quando sarà 

         F              C
che un uomo potrà imparare

    Dm   G7           C
a vivere senza ammazzare

        Dm          C Dm C
e il vento si poserà     

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here