Balla quello che c'è – Ministri

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Balla quello che c’è –  Ministri

 

Era un periodo difficile
C’erano brutte canzoni
Un montepremi gigante
Giganti le superstizioni
Era un periodo difficile
Era una strada sbagliata
quanto poteva durare
quanto poteva, è durata

Se non vuoi perder la voce
prova a parlare più piano
E balla quello che c’è
E balla quello che c’era
Ora che hai perso la voce
prova a parlare più piano
E balla quello che c’è
E balla quello che c’è

Era un periodo difficile
C’erano poche fontane
Compravi l’acqua nel vetro
E scambiavi il vetro col pane

Ti preoccupavi dei missili
Quelli abbastanza lontani
Dormivi solo sei ore
Ti tremavano le mani

Ora che hai perso la voce
prova a parlare più piano
E balla quello che c’è
E balla quello che c’era
Ora che hai perso la voce
prova a parlare più piano
e balla quello che c’è
e balla quello che c’è
e balla quello che c’è
e balla quello che c’è

Per quanto fosse difficile
chi non sapeva cantare
aveva mille pulsanti
per riuscire a farsi ascoltare
e noi lì a disegnar dinamite
noi a bloccare le uscite
le nostre anime salve
ma una noia mortale

Ora che hai perso la voce
prova a parlare più piano
e balla quello che c’è
e balla quello che c’era
Ora che hai perso la voce
prova a parlare più piano
e balla quello che c’è
e balla quello che c’è
e balla quello che c’è
e balla quello che c’è

 

 

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here