Camminando sotto la pioggia


Album

È contenuto nei seguenti album:

1972…E io le canto cosìGigliola Cinquetti
1974 MilleluciRaffaella Carrà

Testo Della Canzone

Camminando sotto la pioggia di Trio Lescano

(di P. FrustaciMacarioGaldieri)
Trio Lescano Maria Jottini
* Gigliola Cinquetti 1972…E io le canto così
* Raffaella Carrà 1974 Milleluci

Se piove e vaghi per la città
senza nessun pensier,
e l’acqua nelle scarpe t’entra già,
cosa vorresti dir, cosa vorresti far
se senti già le suole far cic ciac.

Che ci vuoi fare se nel taschin
fruga e rifruga ognor
non puoi trovare il becco di un quattrin.
Libero te ne vai, a piedi, mai non hai
i guai di chi va in taxi ed in tranvai.

Ricco tu sei del cielo azzurro
e del sussurro delle fronde al tuo passar.
Sboccian per te i fiorellini
e gli uccellini birichini
sulla strada fan cip cip.

Le gocce cadono ma che fa
se ci bagnamo un pò,
domani il sole ci potrà asciugar.
Non ti rovini il frack,
le scarpe fan cic ciac,
seguiam la strada del destin.

Se piove e vaghi per la città
e l’acqua nelle scarpe è già….

Che ci vuoi fare se nel taschin
non trovi il becco di un quattrin….

Le gocce cadono ma che fa
se ci bagnamo un pò,
domani il sole ci potrà asciugar.
Non ti rovini il frack,
le scarpe fan cic ciac,
seguiam la strada del destin.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
Re                Solm        Re
Quando il sole si nasconde in cielo
      Solm       Re
com'è triste e grigia la città
Fa#M Sim            Fa#m
son le nubi come un fitto velo
La         Si7   Mi7   La7
e le prime gocce cascan già.
Re               La7/5+
Se piove e vaghi per la città
Re
senza nessun pensier
    Si7
e l'acqua nelle scarpe t'entra già
Sol                Re            Si7
cosa vorresti dir, cosa vorresti far
Sol             La7/5+      Re
se senti già le suole far cik ciak.
La7/5+
Che ci vuoi fare se nel taschin
Re                                                          Si7
fruga e rifruga ognor non puoi trovare il becco d'un quattrin
Sol
Quel che possiedi tu,
Re            Si7
è fame ma si sa
    Sol         La7 Re
che quella la vorresti regalar.

Fa#m            Do#7
Non disperar, perché la vita non è finita
   Do#7/5+ Fa#m
se si spera nel doman,
 La                Mi7
non disperar lo sai che il mondo
 La7 Sib7
in fondo in fondo è pur giocondo
              Si7 Mi7 La7
e di un dì le nubi passeran.

Le gocce cadono ma che fa’ se ci bagniamo un po',
domani il sole ci potrà asciugar,
non si rovina il frak, le scarpe fan cik ciak, seguiam la strada del destin.

Re Solm             Re
Mentre  vien la pioggia a catinelle
 Solm           Re
sotto una grondaia camminiam
Fa#m            Sim         Fa#m
son le strade lucide più belle
La         Si7    Mi7     La7
la miseria nostra vi specchiam.


Se piove e vaghi per la città... ecc.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here