Canzone di sera

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Canzone di sera di Mimmo Locasciulli

(Testo e musica di Mimmo Locasciulli)

Quanta pace giù nella valle

non si sente nemmeno un rumore

il mulino, la miniera, le baracche

tutto vuoto, tutto fermo, e abbandonato

Giu’ nel fiume i contadini
hanno smesso di tirare l’acqua tanto e’ inutile
chi e’ rimasto e’ soltanto per morire qui
chi vuol vivere s’e’ gia’ scelto la citta’

La tua casa lentamente va cadendo
vetri rotti vento, carte e porte che non chiudono
ma ogni volta che ci passo mi ci fermo un po’
anche adesso mi ricorda quando c’eri tu

Ora il cielo si chiude e il tramonto e’ una lingua di fuoco
come un rito antico ed antiche consuetudini
ogni odore si confonde con la sera
ogni colore si perde nell’oscurita’

Per le strade deserte la notte quando sale la luna
ogni tanto un’ombra senza forma appare all’improvviso e se ne va
e quando cerchi di chiamarla di seguirla non la trovi piu’
vagabondi, timorosi o solitudine

Credi adesso non so proprio cosa dire
col mio cane che mi sta morendo fra le mani
forse un giorno o l’altro ti ritrovero’
ma per ora voglio stare ancora un poco qua

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
 

       DO             FA
Quanta pace giù nella valle
      DO			 SOL
non si sente nemmeno un rumore
     FA                    DO
il mulino, la miniera, le baracche
     RE-          RE7             SOL    
tutto vuoto, tutto fermo, e abbandonato

Giu' nel fiume i contadini
hanno smesso di tirare l'acqua tanto e' inutile
chi e' rimasto e' soltanto per morire qui
chi vuol vivere s'e' gia' scelto la citta'

La tua casa lentamente va cadendo
vetri rotti vento, carte e porte che non chiudono
ma ogni volta che ci passo mi ci fermo un po'
anche adesso mi ricorda quando c'eri tu

Ora il cielo si chiude e il tramonto e' una lingua di fuoco
come un rito antico ed antiche consuetudini
ogni odore si confonde con la sera
ogni colore si perde nell'oscurita'

Per le strade deserte la notte quando sale la luna
ogni tanto un'ombra senza forma appare all'improvviso e se ne va
e quando cerchi di chiamarla di seguirla non la trovi piu'
vagabondi, timorosi o solitudine

Credi adesso non so proprio cosa dire
col mio cane che mi sta morendo fra le mani
forse un giorno o l'altro ti ritrovero'
ma per ora voglio stare ancora un poco qua

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here