Cumpagna mia


Album

È contenuto nei seguenti album:

1995 Passo dopo passo
2003 Buona vita

Testo Della Canzone

Cumpagna mia di Gigi D’Alessio

Si ce stiss’ancora tu, forse nun sbagliasse cchiù,
tu ca me facive vencere sulamente pe me accuntentà.
Mo ca tu nun ce staje cchiù n’attimo è n’eternità,
priestammell’ tu na lacrima dint’a st’uocchie nun ne teng’ cchiù.
Si tenesse a tte’,
chistu core fatt’e mille piezz’ te dicesse accuonceme.
Si tenesse a tte’
io truvasse nu filillo ‘e voce pe turnà ‘a cantà.
Quanta bucie, sto raccuntann’ ‘a gente ca si ancora
‘a mia,
e nun te fa vedè cu chillo miez’ ‘a via
pecchè nun te ne caccio ‘a dint’o core mio.
Cumpagna mia, è sulamente ‘a toja chesta canzone mia,
a scrivere ‘na mano me l’ha data Dio
‘a primma storia vera ‘e chesta vita mia.
Che te po’ custà,
piglia ‘a terra chistu core a piezz’ e cu nu vas’azziccal’.
Che ce pozz’ fa,
si ‘sta voce rotta ‘a nu singhiozzo nun me fa cantà.
Quanta bucie, sto raccuntann’ ‘a gente ca si ancora ‘a mia
e nun te fa vedè cu chillo miez’ ‘a via
pecchè nun te ne caccio ‘a dint’o core mio.
Cumpagna mia, è sulamente ‘a toja chesta canzone mia,
a scrivere ‘na mano me l’ha data Dio
‘a primma storia vera ‘e chesta vita mia.
Comme so scemo ca te penso ancora, e sto male ca nun saccio
che faje, addò staje. Si scinne tu sol’a fa ‘a spea statt’accort
miez’ ‘a via. Comme fa fridd’ stasera, nun te vestì liggera
che pigli subito ‘o raffreddore e si staje malata chi ‘a ten’
‘a pacienza ‘e sta vicino a tte’ comm facev’io.
Comme so scemo ca te voglio bene ancora, t’ho scriv’ sempe pure
int’e canzoni. T’aggiu accattat’pure ‘o regalo pe Natale
comm’ si tu stisse ancora ccà. Comme so scemo ammore mio…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
Lam - Sol - Fa - Sol - Do - Rem - Mi - Lam - Rem - Mi - Lam

lam Sol Fa Sol Do
Si ce stiss’ancora tu, forse nun sbagliasse cchiù,
Rem Mi Lam Rem Mi Lam
tu ca me facive vencere sulamente pe me accuntentà.
Sim La Sol La Re
Mo ca tu nun ce staje cchiù n’attimo è n’eternità,
Mim Fa# Sim Mim Fa# Sim
priestammell’ tu na lacrima dint’a st’uocchie nun ne teng’ cchiù.
Mim
Si tenesse a tte’,
Sim
chistu core fatt’e mille piezz’ te dicesse accuonceme.
Mim
Si tenesse a tte’
Si2(Fa#-Si-Do#) Fa#
io truvasse nu filillo ‘e voce pe turnà ‘a cantà.
Si Si Sol#m
Quanta bucie, sto raccuntann’ ‘a gente ca si ancora ‘a mia,
Do#m
e nun te fa vedè cu chillo miez’ ‘a via
Do#m Si2 Fa#
pecchè nun te ne caccio ‘a dint’o core mio.
Re Sim
Cumpagna mia, è sulamente ‘a toja chesta canzona mia,
Sim Sol Si
a scrivere ‘na mano me l’ha data Dio
Mim Fa#m Re
‘a primma storia vera ‘e chesta vita mia.
Mim
Che te po’ custà,
Sim
piglia ‘a terra chistu core a piezz’ e cu nu vas’ azziccal’.
mim
Che ce pozz’ fa,
Si2 Fa#
si ‘sta voce rotta ‘a nu singhiozzo nun me fa cantà.
Si Si Sol#m
Quanta bucie, sto raccuntann’ ‘a gente ca si ancora ‘a mia
Do#m
e nun te fa vedè cu chillo miez’ ‘a via
Do#m Si2 Fa#
Pecchè nun te ne caccio ‘a dint’o core mio.
Re Sim
Cumpagna mia, è sulamente ‘a toja chesta canzone mia,
Sim Sol
a scrivere ‘na mano me l’ha data Dio
Mim La Mi
‘a primma storia vera ‘e chesta vita miaaaa.

(Parlato)
Comme so scemo ca te penso ancora, e sto male ca nun saccio
che faje, addò staje. Si scinne tu sol’a fa ‘a spea statt’accort
miez’ ‘a via. Comme fa fridd’ stasera, nun te vestì liggera
che pigli subito ‘o raffreddore e si staje malata chi ‘a ten’
‘a pacienza ‘e sta vicino a tte’ comm facev’io. Comme so
scemo ca te voglio bene ancora, t’ho scriv’ sempe pure
int’e canzoni. T’aggiu accattat’pure ‘o regalo pe Natale
comm’ si tu stisse ancora ccà. Comme so scemo ammore mio

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here