Eclissi totale – Raf


Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Eclissi totale – Raf

 
Attualmente ho perso l’abitudine di dire basta
e l’ultima occasione per rinascere da questa stanza
afferro pezzi di memoria incontro il tuo sorriso fra la gente
ero io
a fingermi colpevole del niente

E la mente ritorna a guardare
le nostre vite passare
evitando un’eclissi totale
ci siamo scottati a due metri dal sole
meditando una fuga costante
rincorrendo una vana felicità
senza fermarsi nemmeno un istante
a chiedersi domani come sarà

Tu chiamalo se vuoi per nome io no so chiamarlo amore
è circostanza
pillole di gioia non mi servono rivoglio il tempo
eri tu
che all’improvviso mi hai rubato
al tempo

Le tue mani, la pelle, il tuo odore
le nostre vite passate
evitando uno scontro frontale
ci siamo schiantati per bene
meditando una fuga costante
rincorrendo una vana felicità
nel giorno in cui tutto è vero e distante
un bagno di luce ci sorprenderà

abbracciati ancora
ora e ancora e ancora

Evitando un’eclissi totale
rincorrendo una vana felicità
nel giorno in cui tutto è vero e distante
un bagno di luce ci sorprenderà
abbracciati ancora

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here