El fantasma del laac


Album

È contenuto nei seguenti album:

1992 Ciulandari
1994 VIIF

Testo Della Canzone

El fantasma del laac di Davide Van De Froos

Viagi söel lach, cumè una musca söel vedru

vo innaanz e indree de Bellag a Bulvedru

e viagi söe i straad e viagi de un pezz

stremissi i dunett de Cadenabia a Tremezz

RIT. Ooh aah, sunt el fantasma del lach (4v.)

Ho vedù la guera, ho vedù i partigian

e quell che hann cupà l’è söe d’Azzan

e viagi nel vent e se grati una ball

stanòcc a durmì, resterò pö giò a Sal

RIT. Ooh aah, sunt el fantasma del lach (4v.)

Sunt mort cent voolt e sunt gnà mò in paas

e me pias cùregh a dree ai tusanett de Dumas

però ogni tant, ogni tant me vè anca ‘l magün

e caragni un pezzett giò giò in riva a Culonn

RIT. Ooh aah, sunt el fantasma del lach (4v.)

E me curen a dree i carbinier de Argegn

i vören saràmm in una cassa de legn

e me curen a dree i finanzier de Nobiall

e me ghe disi de menga rump i ball

E me curen a dree anca i fra de Piona

i m’avran scambià per una quai Madona

e scapi via senza parabrezza

me tuca cambià lach e finìsi söe a Purlezza

RIT. Ooh aah, sunt el fantasma del lach (4v.)

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   

Viagi söel lach, cumè una musca söel vedru

vo innaanz e indree de Bellag a Bulvedru

e viagi söe i straad e viagi de un pezz

stremissi i dunett de Cadenabia a Tremezz

        SOL RE               DO        SOL
RIT.	Ooh aah, sunt el fantasma del lach   (4v.)   


Ho vedù la guera, ho vedù i partigian
 
e quell che hann cupà l'è söe d'Azzan

e viagi nel vent e se grati una ball

stanòcc a durmì, resterò pö giò a Sal


RIT.	Ooh aah, sunt el fantasma del lach   (4v.)   


Sunt mort cent voolt e sunt gnà mò in paas

e me pias cùregh a dree ai tusanett de Dumas

però ogni tant, ogni tant me vè anca 'l magün

e caragni un pezzett giò giò in riva a Culonn


RIT.	Ooh aah, sunt el fantasma del lach   (4v.)   


E me curen a dree i carbinier de Argegn 

i vören saràmm in una cassa de legn

e me curen a dree i finanzier de Nobiall

e me ghe disi de menga rump i ball 

E me curen a dree anca i fra de Piona

i m'avran scambià per una quai Madona 

e scapi via senza parabrezza 

me tuca cambià lach e finìsi söe a Purlezza


RIT.	Ooh aah, sunt el fantasma del lach   (4v.)   

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here