Emigrato su in Germania


Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Emigrato su in Germania di Gianni Nebbiosi

Gianni Nebbiosi

Emigrato su in Germania
sento il cuore che mi smania
sento estranee cose e gente
e alla fine anche la mente.

E finito in ospedale
per ‘sta malattia mentale
ci ho trovato, con stupore,
un che parla da signore.

E racconta certi fatti
di romanzi e di ritratti
di poeti e di persone
di cui non conosco il nome.

Io gli parlo di cantieri
e dei miei troppi mestieri
di sudore e di fatica
cose che non le sa mica.

Ma ci stiamo ad ascoltare
e ci sembra di imparare
il perché siam stati esclusi
il perché ci hanno rinchiusi.

E così l’altra mattina
quando han fatto la strozzina
e picchiato a più non posso
un che s’è pisciato addosso

noi ci siam guardati in viso
e poi dopo all’improvviso
non più servi né stranieri
fummo addosso agli infermieri.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
   Re-            La7
Emigrato su in Germania
         Re-           Sol-
sento il cuore che mi smania
        Re-           Sol-
sento estranee cose e gente
       Sib           La
e alla fine anche la mente.

E finito in ospedale
per 'sta malattia mentale
ci ho trovato, con stupore,
un che parla da signore.

E racconta certi fatti
di romanzi e di ritratti
di poeti e di persone
di cui non conosco il nome.

Io gli parlo di cantieri
e dei miei troppi mestieri
di sudore e di fatica
cose che non le sa mica.

Ma ci stiamo ad ascoltare
e ci sembra di imparare
il perché siam stati esclusi
il perché ci hanno rinchiusi.

E così l'altra mattina
quando han fatto la strozzina
e picchiato a più non posso
un che s'è pisciato addosso

noi ci siam guardati in viso
e poi dopo all'improvviso
non più servi né stranieri
fummo addosso agli infermieri.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here