Il bimbo dentro


Album

È contenuto nei seguenti album:

2001 Rosso relativo
2002 Rojo relativo
2010 The album collection

Testo Della Canzone

Il bimbo dentro di Tiziano Ferro

Che fine ho fatto io?
Col viso più rotondo ma mai pallido
Meno sicuro ma
Più forte a volte per la grande umiltà
Che dormivo sui banchi di scuola
Non trattenevo mai i nodi alla gola
Che di lottare al volte ero stanco
Ma per pensare avevo sempre tempo
E ora no
Adesso
Ti guardo assente e dico:
“tu non entri tu dentro di me non entri
ora non più non mi ferisci più!”.
Che stringo a tutti i costi i denti
E pur di non scoprirmi mi tiro
Indietro un po’ e ancora un po’
Luna ascoltami
Se da quell’angolo
Di altitudine
Ne sai di più di me
Ora stringimi
Non voglio perdermi
Ma ora non trovo più
Il bimbo dentro me

Che fine hai fatto anche tu?
Cos’è, sei stanca ormai di dirmelo
Che non ci sono più?
Tu che conosci con sincera umiltà
La versione integrale di me
Che custodisci gelosa i “perché”
Prova a ridarmi quell’assurda ironia
La voglia matta di andare via
Ma tornare a casa
Ma ora ti guardo assente
E dico:
“tu non entri!
Tu dentro di me non entri più!”
E tu neanche ti ribelli
Non discuti e ti rassegni
Aiutami
Ti prego

Luna ascoltami
Se da quell’angolo
Di altitudine
Ne sai di più di me

Scavalca i ponti tra mente e cuore
La soglia estrema del dolore
L’orgoglio ed il suo mare immenso
Per far capire che ci penso
Che soffro per amore intenso
Che gioco ancora con il vento
Ma non trovo più il bimbo dentro
Che rido ancora senza un senso
E navigo distratto e attento
Ingenuo ma con la testa
O tutto o niente..o sempre o basta!
E che sono qui per ritrovarmi
E chiedo aiuto a te

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
Do

Che fine ho fatto io?

fa

Col viso più rotondo ma mai pallido

Meno sicuro ma

sol

Più forte a volte per la grande umiltà

do

Che dormivo sui banchi di scuola

sol

Non trattenevo mai i nodi alla gola

fa

Che di lottare al volte ero stanco

sol

Ma per pensare avevo sempre tempo

do

E ora no

sol

Adesso

fa

Ti guardo assente e dico:

 

"tu non entri tu dentro di me non entri

        do         sol

ora non più non mi ferisci più!".

fa

Che stringo a tutti i costi i denti

                        do

E pur di non scoprirmi mi tiro

                   sol

Indietro un po' e ancora un po'

 

sol  do

Luna ascoltami

           sol

Se da quell'angolo

    fa

Di altitudine

        do       sol

Ne sai di più di me

Ora stringimi

Non voglio perdermi

Ma ora non trovo più

Il bimbo dentro me

 

 

Che fine hai fatto anche tu?
Cos'è, sei stanca ormai di dirmelo
Che non ci sono più?
Tu che conosci con sincera umiltà
La versione integrale di me
Che custodisci gelosa i "perché"
Prova a ridarmi quell'assurda ironia
La voglia matta di andare via
Ma tornare a casa
Ma ora ti guardo assente
E dico:
"tu non entri!
Tu dentro di me non entri più!"
E tu neanche ti ribelli
Non discuti e ti rassegni
Aiutami
Ti prego

Luna ascoltami
Se da quell'angolo
Di altitudine
Ne sai di più di me

do

Scavalca i ponti tra mente e cuore
sol

La soglia estrema del dolore
mi-

L'orgoglio ed il suo mare immenso
la-

Per far capire che ci penso
fa

Che soffro per amore intenso
fa

Che gioco ancora con il vento
do                    sol

Ma non trovo più il bimbo dentro
do

Che rido ancora senza un senso
sol

E navigo distratto e attento
fa

Ingenuo ma con la testa
sol

O tutto o niente..o sempre o basta!
do                sol                       do

E che sono qui per ritrovarmi

Fa                      sol
E chiedo aiuto a te

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here