Il gallo – Fausto Amodei

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Il gallo – Fausto Amodei di Fausto Amodei

di Fausto Amodei, Cantacronache

Son nato maschio al duecento per cento
sono fornito di un grande talento
tutte le donne a cui faccio la corte
sono il mio debole e pure il mio forte

Aspiro al titolo di professore
nell’arte nobile di far l’amore
e le mie leggi teoriche e pratiche
son più precise di molte grammatiche

Poichè sottratte alla rozza esperienza
si son portate al livello di scienza

L’amor non è soltanto
l’effimero diletto
che provi andando a letto
con una che ci sta
L’amore è soprattutto
l’orgoglio ed il prestigio
di chi sa d’esser ligio
a un mito nazional

Fino da giovane avevo intenzione
di sviluppare la mia vocazione
contro il giudizio piuttosto antiquato
di chi voleva che fossi avvocato

Feci le prime esperienza amorose
con delle donne non molto virtuose
ma mi convinsi che era umiliante
comprar l’amore e pagarlo in contante

Finchè mi venne a portata di mano
un’occasione per fare il ruffiano

L’amor non è soltanto
l’effimero diletto…

Sotto il ventennio non persi di vista
di usare il mito del maschio fascista
duci, gerarchi milizie ufficiali
incrementarono i miei capitali

Con questi soldi, che male c’è in fondo
mi fu permesso di entrar nel gran mondo
e proseguire i miei studi pratici
sopra le mogli di quei diplomatici

Finchè sposai con un colpo di mano
la ricca figlia di un conte romano

L’amor non è soltanto
l’effimero diletto…

Dopo la guerra di liberazione
per evitare di andare in prigione
ebbi l’idea, in fondo assai savia,
di rifugiarmi lassù in scandinavia

ed in quel tempo fra genti stranieri
ebbi da assolvere al grande dovere
di dimostrar che la patria lontana
era pur sempre virile italiana

Feci ritorno perchè là oltre al resto
nessuna donna pagava per questo

L’amor non è soltanto
l’effimero diletto…

Feci ritorno perchè al mio passato
tutto il mio merito fu addebitato
ma in quel frattempo con leggi inaudite
le case chiuse eran state proibite

Riorganizzai per innata missione
qualche altra forma di prostituzione
trovai appoggi con mossa maestra
presso taluni partiti di destra

Per la difesa che è sacra ed umana
della potenza sessuale italiana

L’amor non è soltanto
l’effimero diletto…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
La
Son nato maschio al duecento per cento
                            Mi7
sono fornito di un grande talento

tutte le donne a cui faccio la corte
                                 La
sono il mio debole e pure il mio forte


Aspiro al titolo di professore
                           Mi7
nell'arte nobile di far l'amore

e le mie leggi teoriche e pratiche
                            La
son più precise di molte grammatiche

           Re-                   La- 
 Poichè sottratte alla rozza esperienza
          Si7                 Mi7
 si son portate al livello di scienza

  La              Mi7
  L'amor non è soltanto
               La
  l'effimero diletto
                      Mi7
  che provi andando a letto
                 La
  con una che ci sta

  L'amore è soprattutto
  l'orgoglio ed il prestigio
  di chi sa d'esser ligio
  a un mito nazional

Fino da giovane avevo intenzione
di sviluppare la mia vocazione
contro il giudizio piuttosto antiquato
di chi voleva che fossi avvocato

Feci le prime esperienza amorose
con delle donne non molto virtuose
ma mi convinsi che era umiliante
comprar l'amore e pagarlo in contante

 Finchè mi venne a portata di mano
 un'occasione per fare il ruffiano

  L'amor non è soltanto
  l'effimero diletto...

Sotto il ventennio non persi di vista
di usare il mito del maschio fascista
duci, gerarchi milizie ufficiali
incrementarono i miei capitali

Con questi soldi, che male c'è in fondo
mi fu permesso di entrar nel gran mondo
e proseguire i miei studi pratici
sopra le mogli di quei diplomatici
 
 Finchè sposai con un colpo di mano
 la ricca figlia di un conte romano

  L'amor non è soltanto
  l'effimero diletto...

Dopo la guerra di liberazione
per evitare di andare in prigione
ebbi l'idea, in fondo assai savia,
di rifugiarmi lassù in scandinavia

ed in quel tempo fra genti stranieri
ebbi da assolvere al grande dovere
di dimostrar che la patria lontana
era pur sempre virile italiana

 Feci ritorno perchè là oltre al resto
 nessuna donna pagava per questo

  L'amor non è soltanto
  l'effimero diletto...

Feci ritorno perchè al mio passato
tutto il mio merito fu addebitato
ma in quel frattempo con leggi inaudite
le case chiuse eran state proibite

Riorganizzai per innata missione
qualche altra forma di prostituzione
trovai appoggi con mossa maestra
presso taluni partiti di destra

 Per la difesa che è sacra ed umana
 della potenza sessuale italiana

  L'amor non è soltanto
  l'effimero diletto
  che provi andando a letto
  con una che ci sta
  L'amore è soprattutto 
     La             Fa#7
  di chi sa d'esser ligio
       Si7  Mi7  La   Mi7 La
  a un mito nazional.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here