Il matrimonio


Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Il matrimonio di Riccardo Marasco

DU’ O TRE STROFETTE VI VOGLIO CANTARE

E D’I’ MI’ MATRIMONIO VI VOGLIO DIRE

L’ERA DI MAGGIO QUELLA MATTINA

LA INCONTRAI A CASELLINA

POI PIANO PIANO LA PRESI PER MANO

E LA PORTAI VERSO SOFFIANO

QUEL DI’ CH’IO MI SPOSAI

IN CASA MIA E S’ERA TUTTI PAZZI D’ALLEGRIA

APPENA FINITO DI BERE E MANGIARE

IO PENSAVO A I’CCHE FARE

POI VERSO SERA CON MOLTO AFFETTO

GLI DISSI MIA CARA ANDIAMO A LETTO

APPENA SIAMO ENTRATI IN CAMERETTA

VOLEVO COMINCIARE DALLA GAVETTA

GLI DISSI MIA CARA FA’ PRESTO A SPOGLIARTI

CHE UN VEDO L’ORA DI GRATTARTI

LEI MI RISPOSE NON C’E’ BISOGNO

SPEGNI LA LUCE CHE MI VERGOGNO

IO PER ACCONTENTARLA E FECI BUIO.

MA QUANDO LA RIACCESI

O CHE PORCAIO LA S’ERA LEVATA

IN POCHI ISTANTI PETTO BUSTO

E ANCHE I FIANCHI E’ RICCIOLI BIONDI

MONDO BIRBONE LA LI APPOGGIAVA SU’I CASSETTONE

POI LA CI MISE TANTO IMPEGNO

LA SI SVITO’ UNA GAMBA DI LEGNO

E SALTELLANDO PIAN PIANINO

LA MISE UN OCCHIO SU’I COMODINO

DELUSO PERSI I SENTIMENTI

QUANDO LA VIDI LEVASSI I DENTI

GLI DISSI COME TU SEI BRUTTA

QUANDO TU TI SMONTI TUTTA

LA FUMA I’TOSCANO LA TRINCA I’CHIANTI

LA C’AVVELENA TUTTI QUANTI

E SE GLI FAI UN OSSERVAZIONE

LA LA DIVENTA UN LEONE

ED OR CHE L’HO SPOSATA

LA TENGO BONA E LA PRESENTO PER RIFICOLONA.

Coro:
ona ona ona ma che bella rificolona.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
F A# A#M7



      A#             F
DU' O TRE STROFETTE  VI VOGLIO CANTARE

                      A#9
E D'I' MI' MATRIMONIO VI VOGLIO DIRE

A#
L'ERA DI MAGGIO QUELLA MATTINA

                        F
LA INCONTRAI A CASELLINA


POI PIANO PIANO LA PRESI PER MANO

                         A#
E LA PORTAI VERSO SOFFIANO


QUEL DI' CH'IO MI SPOSAI

F                               A#9
IN CASA MIA E S'ERA TUTTI PAZZI D'ALLEGRIA

A#
APPENA FINITO DI BERE E MANGIARE

                    F
IO PENSAVO A I'CCHE FARE


POI VERSO SERA CON MOLTO AFFETTO

                      A#
GLI DISSI MIA CARA ANDIAMO A LETTO

                             F
APPENA SIAMO ENTRATI IN CAMERETTA

                               A#
VOLEVO COMINCIARE DALLA GAVETTA


GLI DISSI MIA CARA FA' PRESTO A SPOGLIARTI

            F
CHE UN VEDO L'ORA  DI GRATTARTI


LEI MI RISPOSE NON C'E' BISOGNO 

          A#
SPEGNI LA LUCE CHE MI VERGOGNO


IO PER ACCONTENTARLA E FECI BUIO.

F
MA  QUANDO LA RIACCESI 

A#9           A#
O CHE PORCAIO LA S'ERA LEVATA


IN POCHI ISTANTI PETTO BUSTO 

          F
E ANCHE I FIANCHI E' RICCIOLI BIONDI 

                             Dm
MONDO BIRBONE LA LI APPOGGIAVA  SU'I CASSETTONE

A#
POI LA CI MISE TANTO IMPEGNO

                             F
LA SI SVITO' UNA GAMBA DI LEGNO


E SALTELLANDO PIAN PIANINO

                          A#
LA MISE UN OCCHIO SU'I COMODINO


DELUSO PERSI I SENTIMENTI

                             F
QUANDO LA VIDI LEVASSI I DENTI


GLI DISSI COME TU SEI BRUTTA 

             Dm
QUANDO TU TI SMONTI TUTTA

A#
LA FUMA I'TOSCANO LA TRINCA I'CHIANTI

      F
LA C'AVVELENA TUTTI QUANTI


E SE GLI FAI UN OSSERVAZIONE


LA LA DIVENTA UN LEONE

A#
ED OR CHE L'HO SPOSATA

            F
LA TENGO BONA E LA PRESENTO PER RIFICOLONA.

Coro:
 A#
ona ona ona ma che bella rificolona.

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here