La casa in via del Campo

Album

È contenuto nei seguenti album:
1978 Paesaggio

Testo Della Canzone

La casa in via del Campo di Franco Simone

C’era sempre una canzone per voi
un bicchiere due risate con noi
nella casa in via del campo
dove dolce andava il tempo
dove ho riso amato e tante volte ho pianto
ci scaldavano le ore
qualche volta in fondo al cuore
rimaneva un’ombra triste di rimpianto
nostalgia di non poter guardare il sole
nella casa in via del campo.

Han riaperto le finestre quel dì
le risate son volate lontano
una ditta di trasporti per coloro che son morti
con le insegne bianco e oro al terzo piano
dove son le tende a fiori
delle lampade i colori
i capelli di maria le sue mani
si direbbe ormai finito tutto quanto
nella casa in via del campo.

Una notte son tornato però
mi pareva di sentir come allora
quelle voci rider forte
un dischiudersi di porte
quattro note di chitarra
cose morte
ho cercato a lungo invano
quella luce al terzo piano
quella donna che sapeva anche amare
ve l’ho detto orami è finito tutto quanto
nella casa in via del campo.

Io non piango i miei vent’anni e poi
tante volte abbiamo pianto anche noi
ma potevano lasciare
tutto quanto riposare
ora che non si potrà mai più cantare
io l’ho detto a maria
vieni a bere vecchia mia
un bicchiere per poter dimenticare
tanto vedi è finito tutto quanto
nella casa in via del campo
tanto vedi è finito tutto quanto
nella casa in via del campo

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
C Am Dm G7 C Am Dm G7     



C                   G7
C'ERA SEMPRE UNA CANZONE PER VOI

                     C
UN BICCHIERE DUE RISATE CON NOI

                      G7
NELLA CASA IN VIA DEL CAMPO

DOVE DOLCE ANDAVA IL TEMPO

              C
DOVE HO RISO AMATO 

E TANTE VOLTE HO PIANTO

                  G7
CI SCALDAVANO LE ORE

QUALCHE VOLTA IN FONDO AL CUORE

              C
RIMANEVA UN'OMBRA TRISTE 

DI RIMPIANTO

                   G7
NOSTALGIA DI NON POTER GUARDARE IL SOLE

                      C    Am Dm G7
NELLA CASA IN VIA DEL CAMPO      


C                   G7
HAN RIAPERTO LE FINESTRE QUEL DI'

                  C
LE RISATE SON VOLATE LONTANO

                    G7
UNA DITTA DI TRASPORTI 

PER COLORO CHE SON MORTI

                      C
CON LE INSEGNE BIANCO E ORO 

                                   G7
AL TERZO PIANO DOVE SON LE TENDE A FIORI

DELLE LAMPADE I COLORI

               C
I CAPELLI DI MARIA LE SUE MANI

                 G7
SI DIREBBE ORMAI FINITO TUTTO QUANTO

                      C    Am Dm G7
NELLA CASA IN VIA DEL CAMPO      


C                G7
UNA NOTTE SON TORNATO PERO'

                    C
MI PAREVA DI SENTIR COME ALLORA

                     G7
QUELLE VOCI RIDER FORTE

UN DISCHIUDERSI DI PORTE

                      C
QUATTRO NOTE DI CHITARRA

COSE MORTE

                   G7
HO CERCATO A LUNGO INVANO

QUELLA LUCE AL TERZO PIANO

                   C
QUELLA DONNA CHE SAPEVA 

ANCHE AMARE

                  G7
VE' L'HO DETTO ORAMAI E' FINITO 

TUTTO QUANTO

                      C    Am Dm G7 C G7
NELLA CASA IN VIA DEL CAMPO           


C                       G7
IO NON PIANGO I MIEI VENT'ANNI E POI

                    C
TANTE VOLTE ABBIAMO PIANTO ANCHE NOI

              G7
MA POTEVANO LASCIARE

TUTTO QUANTO RIPOSARE

                 C
ORA CHE NON SI POTRA' 

MAI PIU' CANTARE

                     G7
IO L'HO DETTO A MARIA

VIENI A BERE VECCHIA MIA

                              C
UN BICCHIERE PER POTER DIMENTICARE



                 G7
TANTO VEDI ORMAI E' FINITO TUTTO QUANTO

                  C
NELLA CASA IN VIA DEL CAMPO

                    F                  G7
TANTO VEDI ORMAI E' FINITO TUTTO QUANTO

                  C
NELLA CASA IN VIA DEL CAMPO



Am Dm G7 C Am Dm G7 C Am Dm G7 C Am Dm G7 C

***

Social

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here