La tigre – Trilussa

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

La tigre – Trilussa di Trilussa

di Trilussa

È mezzanotte e c’è la luna piena.
Una Tigre e una Jena
escheno da la tana e vanno in giro
co’ la speranza de trovà da cena.
Ma se guardeno intorno
e nun vedeno gnente.
Aspetteremo che se faccia giorno;
pensa la Tigre rassegnatamente –
però – dice – se sente
un fru-fru tra le piante…
Chi c’è? una donna? e che farà a quest’ora?
Aspetterà un amante…
Cammina con un’aria sospettosa…
Quarche cosa c’è sotto…- Certamente
c’è sotto quarche cosa.
Cià un fagotto…lo posa… – È una pupazza…
Ma che pupazza! È ‘na cratura viva!
Pare che chiami mamma! E mó? L’ammazza!
È la madre! Hai capito?
Come? La madre?! Verginemmaria!…-

La Tigre spaventata scappa via
e la Jena cià un occhio innummidito…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here