La vestaglia


Massimo Ranieri durante la trasmissione Rai "Sogno e son desto". Roma 13 settembre 2014. ANSA/ANGELO CARCONI

Album

È contenuto nei seguenti album:

1995 Ranieri
2007 Canto perché non so nuotare…da 40 anni

Testo Della Canzone

La vestaglia di Festival di Sanremo 1995

(di Marcello Marrocchi e Giampiero Artegiani)
Massimo Ranieri

E con quel viso stanco
E la vestaglia un po’ macchiata
Coi tuoi decisi no e con quell’aria sempre indignata
La femminilità lasciata là sotto il lenzuolo
Mi fai venir la voglia di restarmene da solo
Con tutto il gelo che oramai ti stai portando appresso
Con il veleno che mi hai sempre gettato addosso
La voglia che io avevo di ricominciare
Nemmeno è nata che è già morta nel mio cuore
Eppure a volte mi ritrovo lì a pensare
A quella donna che dormiva sul mio cuore
Ed il suo viso non riesco a ricordare
Però non scordo quello che mi ha saputo dare
E contraddirmi per te per te è un piacere
E’ diventato ormai una forma di dovere
E sai io non sopporto più nemmeno la tua voce
Avrei bisogno solamente di un po’ di pace
Ed ogni notte tu tu ti arrendi sempre un po’ più tardi
E il desiderio che hai per me fa parte dei ricordi
Ed io vorrei parlare e dirti dirti tante cose
Ma non trovo le parole forse son finite
E sopportarci andare avanti a cosa serve
Quando tutto è insopportabile
E dare almeno un po’ d’amore
Ormai non vuoi o non sai farlo più
Ridiamo con gli amici fino al momento di tornare a casa
E poi di nuovo un muro e poi ancora quel silenzio
Tu cambi viso cambi passo
Togli quello che hai addosso
E’sempre bello rivedere la tua donna che si spoglia
Poi tutto passa quando metti la vestaglia
Ma quella donna che veniva con me sotto le stelle
E’ qualcosa che mi è rimasta sulla pelle
Ed anche adesso che tu sei
Sei così cambiata
Io quella ragazzina non l’ho più dimenticata

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
G# G#m6

    D#
CON QUEL VISO STANCO E LA VESTAGLIA

A#7
UN PO MACCHIATA COI TUOI DECISI NO

E CON QUELL'ARIA

   D#
SEMPRE INDIGNATA LA FEMMINILITA' LASCIATA LA'

            G#
SOTTO IL LENZUOLO

       D#
MI FAI VENIR LA VOGLIA DI RESTARMENE DA SOLO.

A#9    D#
CON TUTTO IL GELO CHE ORAMAI

                 A#7
TI STAI PORTANDO APPRESSO CON IL VELENO CHE MI HAI SEMPRE

             D#
GETTATO ADDOSSO LA VOGLIA CHE IO AVEVO DI

             G#
DI RICOMINCIARE

        D#
NEMMENO E' NATA

CHE E' GIA' MORTA

           C
NEL MIO CUORE

    F
EPPURE A VOLTE MI RITROVO LI'

           C7
LI' A PENSARE A QUELLA DONNA CHE DORMIVA

           F
SUL MIO CUORE ED IL SUO VISO NON RIESCO

         A#
A RICORDARE

   Am
MA NON SCORDO QUELLO

                 F
CHE MI HA SAPUTO DARE

     F#
E CONTRADDIRMI PER TE

             G#m7
PER TE E' UN PIACERE

    C#7
E ' DIVENTATO ORMAI

             F#
UNA FORMA DI DOVERE E SAI IO NON SOPPORTO PIU'

               Bm6
NEMMENO LA TUA VOCE

      C#
AVREI BISOGNO SOLAMENTE

             D
DI UN PO' DI PACE

    G
ED OGNI NOTTE TU

                    Am7
TU TI ARRENDI SEMPRE   UN PO' PIU' TARDI

     D7
IL DESIDERIO CHE HAI DI ME

               G
FA PARTE DEI RICORDI ED IO VORREI PARLARE

              C9
E DIRTI TANTE COSE

       G
MA NON TROVO LE PAROLE FORSE SON FINITE.

     C
E SOPPORTARCI E ANDARE AVANTI

A COSA SERVE QUANDO TUTTO

             Em
E' INSOPPORTABILE DARE ALMENO

            Am
UN PO' D'AMORE

D
ORMAI NON PUOI

                    Em
O NON SAI FARLO PIU'

Am
RIDIAMO CON GLI AMICI

Am6
FINO AL MOMENTO DI         D7
TORNARE A CASA.

      G
E POI DI NUOVO UN MURO

                  Am7
E POI ANCORA QUEL SILENZIO

      D7
TU CAMBI VISO CAMBI PASSI TOGLI QUELLO

        G
CHE HAI ADDOSSO E' SEMPRE BELLO RIVEDERE LA TUA DONNA

       C
CHE SI SPOGLIA

         G9
MA TUTTO PASSA

                  D#
QUANDO METTI LA VESTAGLIA

       G#
MA QUELLA DONNA CHE VENIVA CON ME

               D#7
SOTTO LE STELLE E' QUALCOSA CHE MI E' RIMASTA

         G#
SULLA PELLE ED ANCHE ADESSO CHE TU SEI

                C#m
SEI COSI' CAMBIATA

       G#
IO QUELLA RAGAZZINA NON L'HO PIU' DIMENTICATA

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here