Le stelle di giorno – Bianco


Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Le stelle di giorno – Bianco
Le stelle di giorno non dormono
ventiquattr’ore lavorano
arriva il sole e scappano
dietro le quinte piangono
da mamma a notte tornano
bimbe felici ridono
poeti e pittori le svendono
e vecchie put*ane ne sparlano

E tornando a casa a piedi, fumo l’ultima
con lo sguardo fisso in aria per volare via di qua
tu mi fermi con la mano, che sa di mandorla
e mi dici “Sai che c’è? Io con te un figlio lo farei”

Uooooooooh,Uooooooooh, Uooooooooh, Uooooooooh

Le stelle di giorno non dormono
ventiquattr’ore lavorano
arriva il sole, esplodono
dietro le quinte piangono
da mamma a notte tornano
bambine felici ridono
poeti e pittori le sognano
e lune ammirate la guardano

E tornando a casa a piedi, fumo l’ultima
con lo sguardo fisso in aria per volare via di qua
tu mi fermi con la mano, che sa di mandorla
e mi dici “Sai che c’è? Io con te un figlio lo farei”

Uooooooooh,Uooooooooh, Uooooooooh, Uooooooooh, Uooooooooh, Uooooooooh

 

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here