Le donne di Modena – Francesco Baccini


Album

È contenuto nei seguenti album:

1990 Il pianoforte .jpg 1990 Il pianoforte non è il mio forte
Baccini and Best Friends.jpeg 1997 Baccini and Best Friends (Live)
2002 La notte.jpg 2003 La notte non dormo mai
Ci devi .jpg 2010 Ci devi fare un goal

Testo Della Canzone

Le donne di Modena – Francesco Baccini di Francesco Baccini

Le donne.jpeg

Le donne di Modena hanno le ossa grandi
le donne di Modena hanno larghi i fianchi
le donne di Modena accettano un invito
e non è il caso di essere il marito
Le donne di Genova portano gonne strette
le donne di Genova non ridono per niente
le donne di Genova pensano sia normale
mettersi a letto e leggere il giornale

Ma tutte fanno da mangiare, sanno cucinare odiano stirare e san far l’amore
Fanno da mangiare, sanno cucinare odiano stirare e san far l’amore
Ed io che sono uno spirito maligno, mi muovo di notte con l’istinto di un bagnino
Hey, fammi capire un po’ se ci stai oppure no

Le donne di Padova guardano dietro ai vetri
le donne di Padova non hanno mai segreti
le donne di Padova non è un luogo comune
che sotto il vestito nascondono le piume
Le donne di Napoli sono tutte delle mamme
le donne di Napoli si gettano tra le fiamme
le donne di Napoli, Dio, ma che bella invenzione
riescono a ridere anche sotto l’alluvione

E anch’esse fanno da mangiare, sanno cucinare odiano stirare e san far l’amore
Fanno da mangiare, sanno cucinare odiano stirare e san far l’amore
Ed io che sono uno spirito maligno mi muovo di notte con l’istinto di un vampiro
Hey, fammi capire un po’ se ci stai oppure no

Le donne di Modena hanno le ossa grandi
le donne di Genova ridono fra i denti
le donne di Napoli, Dio, ma che bella invenzione
le donne che ho avuto sono un’illusione. Infatti…

Faccio da mangiare, non so cucinare odio ricamare ma so far l’amore
Faccio da mangiare, odio ricamare
faccio anche l’amore ma, ormai, è un particolare

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   

C             F      G     F       C
  Le donne di Modena hanno le ossa grandi
Am            C/G    F     G        C
  le donne di Modena hanno larghi i fianchi
Am            C/G      F    G       C
  le donne di Modena accettano un invito
Am           C/G     F   G       C   G7
  e non è il caso di essere il marito

Le donne di Genova portano gonne strette
le donne di Genova non ridono per niente
le donne di Genova pensano sia normale
Am           C/G     F    G         C
  mettersi a letto e leggere il giornale

{soc}
        F        G     C    C/B
Ma tutte   fanno da mangiare,
F       G   C   C/B
  sanno cucinare
F     G     C   C/B
  odiano stirare
F       G      C
  e san far l'amore
F       G     C    C/B
  Fanno da mangiare,
F       G   C   C/B
  sanno cucinare
F     G     C   C/B
  odiano stirare
F       G      C    Em
  e san far l'amore 
Am          Em   F             C
  Ed io che sono uno spirito maligno
Am            Em    F                     C    A
  mi muovo di notte con l'istinto di un bagnino
Dm        F            G   Dm    F           G
  hei, fammi capire un po' se ci stai oppure no
{eoc}

Le donne di Padova guardano dietro ai vetri
le donne di Padova non hanno mai segreti
le donne di Padova non è un luogo comune
Am               C/G     F     G     C     A
  che sotto il vestito nascondono le piume 

D             G      A          G     D
  Le donne di Napoli sono tutte delle mamme
Bm            D/A       G       A      D
  le donne di Napoli si gettano tra le fiamme
Bm            D/A         G         A          D
  le donne di Napoli, Dio,   ma che bella invenzione
Bm           D/A          G     A     D
  riescono a ridere anche sotto l'alluvione

{soc}
           G        A     D    D/C#
E anch'esse   fanno da mangiare,
G       A   D   D/C#
  sanno cucinare
G     A     D   D/C#
  odiano stirare
G       A      D
  e san far l'amore
Fanno da mangiare, sanno cucinare
odiano stirare e san far l'amore
Bm          F#m  G             D
  Ed io che sono uno spirito maligno
Bm            F#m   G                      D   B
  mi muovo di notte con l'istinto di un vampiro
Em        G            A   Em    G           A
  hei, fammi capire un po' se ci stai oppure no
{eoc}

Le donne di Modena hanno le ossa grandi
le donne di Genova ridono fra i denti
le donne di Napoli, Dio, ma che bella invenzione
le donne che ho avuto sono un'illusione.

{soc}
Infatti faccio da mangiare, non so cucinare
odio ricamare ma so far l'amore
Faccio da mangiare, odio ricamare
faccio anche l'amore ma, ormai, è un particolare.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here