Le ragazze di Osaka


Album

È contenuto nei seguenti album:

1989 Il sole nella pioggia

Testo Della Canzone

Le ragazze di Osaka di Alice

(di Eugenio Finardi )

* Eugenio Finardi1983 Dal blu1984 Strade1990 La forza dell’amore

Ti senti solo in mezzo alla gente
osservi tutto ma non tocchi niente
ti senti strano e poco importante
quasi fossi trasparente.

E poi resti fermo e non muovi niente
la sabbia scende molto lentamente
l’acqua è chiara e si vede
il fondo limpido finalmente.

Ma no tu non vuoi esser solo
tu non vuoi esser solo
no non vuoi esser solo mai
ma no non ho vuoi esser solo
tu non vuoi esser solo
no non vuoi esser solo mai.

A nord del tempio di Kasuga
sulla collina delle giovani erbe
ti avvicinavi sempre di più
a loro quasi per istinto.

Sagome dolci lungo i muri
bandiere tiene più sotto il sole
passa un treno o era un temporale
sì forse lo era.

Ma lei chinava il capo poco
per salutare in strada tutti quelli
colpiti da stupore.

Da li si rifletteva chiara
in una tazza scura
in una stanza più sicura.

Ed io non voglio esser solo
non voglio esser solo
non voglio esser solo mai.

Ma no non voglio esser solo
non voglio esser solo
non voglio esser sola mai.

Ma no non voglio esser solo
non voglio esser solo
non voglio esser solo mai.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   

RE         LA      SOL       RE
Mi sento solo in mezzo alla gente

         LA            SOL       RE
osservo tutto ma non tocco niente

SIm       MIm          SOL      RE
mi sento strano e poco importante

   SOL        MIm7/LA LA7
quasi fossi trasparente e poi

resto fermo non muovo niente
la sabbia scende molto lentamente 
l'acqua è chiara e si vede il fondo
limpido finalmente


stumentale:poi sale di un tono

scusa la fretta ma dovrebbe bastare

        SIm            Sol
RIT:Ma no, non voglio essere solo, 
     Mim         Re
    non voglio essere solo,
    Sol         La4   La      Re La7
    non voglio essere solo mai.

  strofa strumentale (2v)
  sale di un tono
  strofa strumentale (2v)

E sogno nord del tempio di Kasuga
sulla collina delle giovani erbe
mi avvicinavo sempre di più a loro
quasi per istinto sagome dolci lungo i muri
bandiere tenui più sotto il sole
passa un treno o era un temporale
sì, forse lo era.

RIT:Ma lei chinava il capo poco
    per salutare in strada
    tutti quelli colpiti da stupore.

Da lì si rifletteva chiara
in una tazza scura
in una stanza più scura ma no.
Non voglio esser solo
non voglio esser solo
non voglio esser solo mai.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here