L’Internazionale

Testo Della Canzone

L'Internazionale di Canzoni politiche

(Chrétien DegeyterEugene Pottier)
Anno 1901

Composta da un operaio rivoluzionario francese, Eugenio Pottier,
nella estate del 1871, tra le rovine e in mezzo ai massacri della
Comune di Parigi, che è stata la prima esperienza di dittatura
proletaria in Occidente, l’Internazionale è diventato il canto più
amato e più diffuso del proletariato rivoluzionario mondiale

Compagni, avanti!

Il gran Partito noi siamo dei lavorator.

Rosso un fiore in noi è fiorito

una fede ci è nata in cuor.

Noi non siamo più nell’officina,

entro terra, pei campi, sul mar,

la plebe sempre all’opra china

senza ideale in cui sperar.

Su lottiam!

L’Ideale nostro alfine sarà,

l’Internazionale, futura umanità!

Un gran stendardo al sol fiammante

innanzi a noi glorioso va,

noi vogliamo per esso giù infrante

le catene alla libertà!

Che giustizia venga, noi vogliamo

non più servi, non più signor!

Fratelli tutti esser vogliamo

nella famiglia del lavor.

Su lottiam!

L’ Ideale nostro alfine sarà,

l’Internazionale, futura umanità.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   

Do+                               Rem Sol7
Compagni, avanti! Il gran Partito
 Rem                 Sol7 Do+
 noi siamo dei lavorator.
                                        Rem
Rosso un fiore in noi è fiorito
       Sol7                      Do
 e una fede ci è nata in cuor.
   Mim
Noi non siamo più nell'officina,
             Re7                   Sol
entro terra, nei campi, al mar,
     Sim                              Lam
la plebe sempre all'opra china
                             Re7     Sol+
 senza ideale in cui sperar.

 1° rit:
Sol7     Do
Su lottiam!
    Rem                Sol7     Do+
L'Ideale nostro alfine sarà,
              La Sol7    Fa+        Re+
l'Internazionale,    futura umanità!

2° rit & finale:
Sol7     Do
Su lottiam!
    Rem                Sol7         Do+
L'Ideale nostro alfine sarà,
 Mim          Rem    Do+     Sol7 Do
l'Internazionale,    futura umanità!

Un gran stendardo al sol fiammante

innanzi a noi glorioso va,

noi vogliamo per esso giù infrante

le catene alla libertà!

Che giustizia venga, noi vogliamo

non più servi, non più signor!

Fratelli tutti esser vogliamo

nella famiglia del lavor.

Su lottiam!

L' Ideale nostro alfine sarà,

l'Internazionale, futura umanità.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here