Ma che spettacolo – Umberto Tozzi


Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Ma che spettacolo – Umberto Tozzi

 

Guardo la chitarra
accendo la TV
niente sui giornali che mi tiri su
che spettacolo
manca un miracolo
oltre a quei confini c’è l’Afghanistan
bimbi coi fucili alla loro età non c’è futuro
più malinconico.

Oltre… l’arte c’è sensibilità
oltre il mito… c’è fragilità
non dormo più
non sogno più
ma che spettacolo
almeno io
almeno tu
stiamo coi deboli.

Soldi americani
droghe disumane
gran bevute al bar
giovani ragazzi sono pazzi (si sono dei pazzi)
si fanno di crack (si fanno di crack)
russi coi milioni, fanno gli spacconi
ricchi giapponesi, tutti soldi spesi
e la pietà
è comprar città
samba, tango si balla qua e là
fuoco, fango di illegalità.

Non dormo più
non sogno più
ma che spettacolo
si ama di più
facendo un po’
di bene al prossimo
non dormo più
non sogno più
ma che spettacolo
almeno io
almeno tu
stiamo coi deboli
non dormo più
non sogno più
ma che spettacolo
almeno io
almeno tu
stiamo coi deboli
stiamo coi deboli
coi deboli.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here