Marinaio – Gianni Morandi

Album

È contenuto nei seguenti album:

1982 Morandi
1983 La mia nemica amatissima
1984 I grandi successi
1995 Morandi
2008 Ancora… Grazie a tutti (CD 2)

Testo Della Canzone

Marinaio – Gianni Morandi di Gianni Morandi

(di MogolGianni Bella)

Come ti chiami, quanti anni hai, diciotto ?

Tu come vivi, dimmi come fai,

perché di colpo il tuo volto ha preso fuoco

il tuo pudore durerà ben poco.

O che profumo, o che profumo ,

o che profumo sento

odore di follia, odore di innamoramento

Ma per davvero ancora a scuola vai,

eppure non c’è dubbio che una donna sei

perché mi trovo a controllare il tuo respiro

perché son così vicino a questo rimmel nero

O che profumo, o che profumo,

o che profumo sento

odore di follia, odore di innamoramento

O marinaio

dovresti mettere una volta il saio

o marinaio

tutta la vita sottobraccio a Mister Guaio

Da quanti navi in porto son sbarcato io

alla ricerca di un destino allegro, il mio

la tua scialuppa è un salvagente delizioso

mentre la guardo sogno un viaggio avventuroso

O che profumo, o che profumo,

o che profumo sento

odore di follia, odore di innamoramento.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
A D A D A D A D A D A D A D A D


  A                      D
Come ti chiami, quanti anni hai, diciotto?

A                     D
Tu come vivi, dimmi come fai,

A                         D
perché di colpo il tuo volto ha preso fuoco

A                    D
il tuo pudore durerà ben poco.

A                    D
O che profumo, o che profumo,

                    A
o che profumo sento odore di follia,

 D                    A D A D
odore di innamoramento      


A                       D
Ma per davvero ancora a scuola vai,

A                                D
eppure non c’è dubbio che una donna sei

A                        D
perché mi trovo a controllare il tuo respiro

A                                  D
perché son così vicino a questo rimmel nero

A                    D
O che profumo, o che profumo,

                    A
o che profumo sento odore di follia,

 D
odore di innamoramento

A               D
O marinaio dovresti mettere una volta il saio

A                D
o marinaio tutta la vita sottobraccio

A           D
a Mister Guaio

A                           D          A D
Da quante navi in porto son sbarcato io  

A                  D
alla ricerca di un destino allegro, il mio

A                D
la tua scialuppa è

A                    D A D A D
un salvagente delizioso      



A                         D
mentre la guardo sogno un viaggio avventuroso

A                         D
mentre la guardo sogno un viaggio avventuroso

A                         D
mentre la guardo sogno un viaggio avventuroso

  A                     D
O che profumo, o che profumo,

                    A
o che profumo sento odore di follia,

 D
odore di innamoramento

A               D
O marinaio dovresti mettere una volta il saio

A                D                    A
o marinaio tutta la vita sottobraccio a Mister Guaio



D A D A D A D A D A7 D A7 D A7 D A7 D A7 D A7 D A7 D A7 D A D A D A D



A D A D A D A D A D A D A D A D A D A D

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here