Regazzine vi prego ascoltare


Testo Della Canzone

Regazzine vi prego ascoltare di Canzoni politiche

Anno 1918

Regazzine vi prego ascoltare
la mia storia con giusta ragìon,
io la voglio davver raccontare,
che mi trovo nei grandi dolor.

Da quel dì dalla morte crudele
fianco mio l’amor mi rapì,
a pensar ch’ero tanto fedele,
trovo pace né notte e né di.

Mi voleva per Pasqua sposarmi
ma il destino non volle così:
non avendo compiuto i vent ‘anni
che sul Piave innocente morì.

Mi ricordo dei cari suoi baci
che mi dava stringendo al mio sen;
mi diceva: sei bella, mi piaci,
sulla terra sei nata per me.

Regazzine che fate l’amore,
capirete quant’è il mio soffrir:
non c’è al mondo più grande dolore
di vedere l’amante a morir.

Son rimasta nel mondo smarrita,
senza aver la mia gioia al sen;
prego Dio che mi tolga la vita
per andare a viver con sé.

Così disse con voce tremante,
per tre volte così replicò;
chiuse gli occhi dolenti all’istante
poi in cielo con lui se ne andò.
Chiuse gli occhi dolenti all’istante
poi in cielo con lui se ne andò.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

     
La
Regazzine vi prego ascoltare
                             Mi
la mia storia con giusta ragìon,
                            La
io la voglio davver raccontare,
                    Mi     La
che mi trovo nei grandi dolor.

Da quel dì dalla morte crudele
fianco mio l'amor mi rapì,
a pensar ch'ero tanto fedele,
trovo pace né notte e né di.

Mi voleva per Pasqua sposarmi
ma il destino non volle così:
non avendo compiuto i vent 'anni
che sul Piave innocente morì.

Mi ricordo dei cari suoi baci
che mi dava stringendo al mio sen;
mi diceva: sei bella, mi piaci,
sulla terra sei nata per me.

Regazzine che fate l'amore,
capirete quant'è il mio soffrir:
non c'è al mondo più grande dolore
di vedere l'amante a morir.

Son rimasta nel mondo smarrita,
senza aver la mia gioia al sen;
prego Dio che mi tolga la vita
per andare a viver con sé.

Così disse con voce tremante,
per tre volte così replicò;
chiuse gli occhi dolenti all'istante
poi in cielo con lui se ne andò.
Chiuse gli occhi dolenti all'istante
poi in cielo con lui se ne andò.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here