Sapevo il credo


Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Sapevo il credo di Cristiano De Andrè

Il vento bussa forte, si aspetta il temporale / e l’odore della pioggia si sente fino a qua / mi ricordo da bambino, gli occhi chiusi dopo il tuono / andava via la luce, ma tu non eri la / Il pane quotidiano per scongiurare il peggio / mia madre dietro ai vetri che pregava Dio / dietro una candela accesa, io sul muro ero un gigante / fai che smetta adesso, fai che non piova più / Meglio sarebbe, che non ti avessi amato / sapevo il credo ed ora l’ho scordato / e non sapendo più l’ave Maria / come potrò salvare l’anima mia / La sera si tornava con nelle tasche niente / si riposano bestemmie, ma la fatica no / c’è un sapere in ogni vita, più prezioso dei diamanti / poi si cancella tutto, ma la memoria no / Meglio sarebbe, che non ti avessi amato / sapevo il credo ed ora l’ho scordato / e non sapendo più l’ave Maria / come potrò salvare l’anima mia

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   

sol do9 sol
sol do9 sol

sol                             do9                 sol
il vento bussa forte si aspetta il temporale
       do9                                          sol
e l'odore della pioggia si sente fino a qua
       do9                                    sol
mi ricordo da bambino gli occhi chiusi dopo il tuono
                     re   do9               sol
andava via la luce ma tu non eri la

il pane quotidiano per scongiurare il peggio
mia madre dietro i vetri che pregava dio
dietro una candela accesa io sul muro ero un gigante
fai che smetta adesso fai che non piova più

sol          do9      (re)                   sol
meglio sarebbe che non ti avessi amato
                re     do9                     sol
sapevo il credo    ed ora l'ho scordato
            do9     re               sol
e non sapendo più l'ave maria
do9             sol                   re do9
come potrò salvare l'anima mi-a

la sera si tornava con nelle tasche niente
si riposano bestemmie ma la fatica no
c'è un sapere in ogni vita più prezioso dei diamanti
poi si cancella tutto ma la memoria no

meglio sarebbe che non ti avessi amato
sapevo il credo ed ora l'ho scordato
e non sapendo più l'ave maria
come potrò salvare l'anima mia

meglio sarebbe che non ti avessi amato
sapevo il credo ed ora l'ho scordato
e non sapendo più l'ave maria
come potrò salvare l'anima mia
do9             sol                   re sol
come potrò salvare l'anima mi-a

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here