Swatch

A poche ore dalla pubblicazione debutta al primo posto di iTunes 'L'ultima Thulé, il nuovo album di Francesco Guccini che arriva a quasi nove anni dall'ultimo lavoro, 'Ritratti'. ANSA/UFFICIO STAMPA EMI - Serra Roberto +++ NO SALES +++ EDITORIAL USE ONLY +++

Album

È contenuto nei seguenti album:

1992 Stabiliamo un contatto
1993 Stadiomobile live
2003 Storie e geografie
2006 Canzoni per parrucchiere

Testo Della Canzone

Swatch di Stadio

(Francesco GucciniAndrea ForniliGaetano Curreri)

Guardo ancora l’ora sul quadrante dello swatch
darle un altro quarto d’ora o andare via
gente usciva a branchi dalle scale del metrò
ma in quei visi in fuga lui cercava quello suo
l’unica cosa che potesse darle un senso al
freddo e al giorno e a quell’inverno…

bella e accesa in viso d’improvviso lei arrivà
come fosse apparsa per magia
e radiosa spense ogni protesta e lo baciò
e abbracciati andarono parlando tutti e due
di amici e dischi e di vacanze di Natale
io mi sentì quasi male guardandoli andare
ed invidiai il loro incontro, quel tutto da fare
tutto quel tempo davanti, quel loro sperare
e l’incoscienza orgogliosa della loro età

e mi venne in mente come un pugno quando anch’io
aspettavo appeso a un angolo una lei
e quando arrivava mi sentivo come un Dio
e abbracciati e persi si parlava tutti e due
uno sull’altro degli esami e di Natale
e di un poeta geniale e di un film sperimentale
e ci sembrava che niente potesse finire
come se il tempo davanti dovesse durare
fino alla linea incosciente della nostra età …
…che ho perduta, che mi è scivolata
che cosa fai ora ragazza abbracciata
a me, ai dogmi andati, a una strada bagnata
diversa e la stessa della loro età …

e mi trovai a camminare nel freddo invernale
e mi rinchiusi alla gola un giaccone normale
e poi tirai su le spalle e ghignai sul Natale
giocando col bene e il male che sai in ogni età …
…che deve andare ma lascia che cammini
l’età  deve passare ma lascia che sconfini
poi tiro su le spalle e ghigno sul natale
e gioco col bene e il male che so in ogni età …

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
F C9 C6 C9 F9 C9 F9 CM7
              


F                               C
Guardo ancora l'ora sul quadrante dello swatch

                                        Dm
darle un altro quarto d'ora o andare via

Am                               C9
gente usciva a branchi dalle scale del metro'

      C                             Dm
ma in quei visi in fuga lui cercava quello suo

F                           F9
l'unica cosa che potesse dare un senso al

                   F
freddo e al giorno 

CM7                 C6 CM7
e a quell'inverno...   


C                               C9
bella e accesa in viso d'improvviso lei arrivo'

C
come fosse apparsa per magia 

Dm7  F                            C9
e rad   iosa spense ogni protesta e lo bacio'

C                                   Dm
e abbracciati andarono parlando tutti e due

F                                 Dm6
di amici e dischi e di vacanze di Natale

                 F                G9
io mi sentii quasi male guardandoli andare

               F
ed invidiai il loro incontro,

           G                        F
quel tutto da fare tutto quel tempo davanti,

          Am                    F                     G
quel loro sperare e l'incoscienza orgogliosa della loro eta' 

C
e mi venne in mente  come un pugno

                                Dm
quando anch'io aspettavo appeso  a un angolo una lei

  F              C
e quando arrivava mi sentivo come un Dio

C9                 F
e abbracciati e persi si parlava tutti e due

Dm                 Dm6
uno sull'altro  degli esami e di Natale

C                     F
e di un poeta geniale e di un film sperimentale

Em                        F
e ci sembrava che niente  potesse finire

C                        G9
come se il tempo davanti dovesse durare

Am                           G
fino alla linea incosciente  della nostra eta'... 

    F                     G
...che ho perduta, che mi e' scivolata

       F                  G9
che cosa fai ora  ragazza abbracciata

         F                        Am7
a me, ai dogmi andati, a una strada bagnata

        F                       C      Am
diversa e la stessa  della loro eta'...


C F6 Am F6 C6 CM7 C6


 C         G                    Bm7
emi trovai a camminare nel freddo invernale

             D6                    A
e mi rinchiusi alla gola un giaccone normale

            G                      Bm
e poi tirai su le spalle e ghignai sul Natale

             G                         D
giocando col bene e il male che sai in ogni eta'... 

                 Bm                     D6
...che deve andare ma lascia che cammini

                                          D9
l'eta' deve passare ma lascia che sconfini

                      G
poi tiro su le spalle e ghigno sul Natale

Bm                        G
e gioco col bene e il male che so in ogni eta'...

                             Bm7
...che deve andare ma lascia che cammini

       D6                 A
l'eta' deve passare ma lascia che sconfini

         G                     Bm7
poi tiro su le spalle e ghigno sul natale

            D6                         D         G D G D G Bm
e gioco col bene e il male che so in ogni eta'...          



Em7  D6                   D9
Eta'che deve andare ma lascia che cammini

   G                      D9
l'eta' deve passare ma lascia che sconfini

       G                    D6
poi tiro su le spalle e ghigno sul natale

            GM7                      D           G D6 D
e gioco col bene e il male che so in ogni eta'...     

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here