Vienna


Album

È contenuto nei seguenti album:

1980 …Stop
1982 Palasport (Live)

Testo Della Canzone

Vienna di Pooh


(BattagliaNegrini)

donna sul ponte alla porta dell’est:
passa un filo di nuvole
sugli occhiali di lei.
vienna leggera,
catturami un’altra volta,
con i miei nodi da sciogliere
fra le mani di lei.
aria d’argento soffia dall’ungheria,
come un serpente domestico
il danubio va via.
vienna pastello,
cancellami la frontiera,
con tutti i voli che partono
e ogni treno che va.
fari di sole fragile,
occhi di smalto blu
e il passaporto pesa sempre piu’.
giugno dai muri tiepidi
dietro le labbra di lei,
mentre mi prende
e mi risponde e mi pretende qui.
donna alle spalle alla porta del sud
ed un riflesso che scivola
fra le ciglia di lei.
vienna sospesa nel sogno
di luna nuova:
e’ una ferita fra gli alberi
l’autostrada che va.
sorsi di buio limpido
bagnano gli occhi miei
ma non so mai fermarmi, come mai?
vienna di legno e fragole,
resta nel sogno con lei;
c’e’ un orizzonte troppo presente
che mi pretende gia’.
vienna per niente,
per andarsene come al solito.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
C Am6 F C Am6 F G# C


          Am6   F               C
DONNA SUL PONTE ALLA PORTA DELL'EST:

                 Am6    F                 C   E
PASSA UN FILO DI NUVOLE SUGLI OCCHIALI DI LEI.

          Am       G7                 C
VIENNA LEGGERA, CATTURAMI UN'ALTRA VOLTA,

                   Am         FM7            C   Am6 F G# C
CON I MIEI NODI DA SCIOGLIERE FRA LE MANI DI LEI.         


         Am6   F                    C
ARIA D'ARGENTO SOFFIA DALL'UNGHERIA,

                   Am6     F             C   E
COME UN SERPENTE DOMESTICO IL DANUBIO VA VIA.

         Am         G7                C
VIENNA PASTELLO, CANCELLAMI LA FRONTIERA, 

                     Am      F                C  Am
CON TUTTI I VOLI CHE PARTONO E OGNI TRENO CHE VA.

                C     F                  C D7
FARI DI SOLE FRAGILE, OCCHI DI SMALTO BLU  

                  Fm             C Am
E IL PASSAPORTO PESA SEMPRE PIU'.  

                   G    C                   F
GIUGNO DAI MURI TIEPIDI DIETRO LE LABBRA DI LEI, 

C                F             G#            A#7 C   Am6 F C Am6 F G# C
MENTRE MI PRENDE E MI RISPONDE E MI PRETENDE     QUI.                 


           Am6    F              C
DONNA ALLE SPALLE ALLA PORTA DEL SUD 

                   Am6     F                C   E
ED UN RIFLESSO CHE SCIVOLA FRA LE CIGLIA DI LEI.

         Am        G7               C
VIENNA SOSPESA NEL SOGNO DI LUNA NUOVA:

                  Am         F                C  Am
E' UNA FERITA FRA GLI ALBERI L'AUTOSTRADA CHE VA.

                 C    F                     C D7
SORSI DI BUIO LIMPIDO BAGNANO GLI OCCHI MIEI  

                    Fm           C Am
MA NON SO MAI FERMARMI, COME MAI?  

                     G     C                   F   C
VIENNA DI LEGNO E FRAGOLE, RESTA NEL SOGNO CON LEI;

                  F               G#              A#7 C    Am6 F C Am6 F G# Am
C'E' UN ORIZZONTE TROPPO PRESENTE CHE MI PRETENDE     GIA'.                 


           C       D7            G#             A#9 C
VIENNA PER NIENTE, PER ANDARSENE COME AL SOLITO.

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here