3,2,2001 – Willie Peyote Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
3,2,2001 – Willie Peyote

Ascolti con i tappi, guardi con i paraocchi
Nei tuoi stereotipi ti blocchi
E Cindarella sono i dodici rintocchi
E tu lo sai che non mi tocchi

Ok, non faccio presa sul gusto dei dodicenni
Lo lascio a Daria Bignardi il pubblico dei tempi moderni
Pare, che non esterni gare in cui non mi fermi
Sono l' eccezione per sta regola e tu la confermi
Perchè ormai in Italia il problema è questo:
Nessuno segue il proprio gusto, si fan piacere il palinsesto
Di tv, radio e giornali tutti nelle stesse mani
Omologhi la cultura ottieni teste tutte uguali
Per me, problemi esistenziali top of the pop
La tua è una hit se diventa suoneria per cellulari
Io mi autoproduco e aspetto io certi ambienti li ho visti
Se li fottono i pivelli sprovvisti di dindi quindi cisti
Scene tristi, dovrei pensare a laurearmi
Invece lavoro per stamparmi sti quattro cazzo di dischi
Occupo tempo e spazio in testa brucio in fumo quel che resta
E pensa spingo pure convinto che sia roba spessa

Se hai qualche richiesta mi presento con l' orchestra
Ideali fissi in testa e facilmente ci si presta
Per marchette, perfette, conto alla rovescia
3, 2, 1 e ci si flasha
E tu intanto scasha per me lo farei gratis
Ma c' ho un paio di arretrati e non li chiedo i soldi al papi
Se non siete preparati siamo al conto alla rovescia
3,2,1 roba spessa

Prova tu a produrre musica in Torino post Subsonica
I muri super fashion spingono solo elettronica
Per me è musica anonima, sintetica tipo
Roba che ti pippi tu che ti rende un tot isterica
Tipo, io non ho fretta, ho già fatto la gavetta
E se mi parli di background ho più di una vecchia cassetta
E ci si aspetta che sul palco la storia sia un tot più seria
Vuoi darmi lezioni in materia? e rappi da una mezz' oretta
Io, ho fatto dei concerti veri musicisti che ti levi
Ho sempre fatto il (???)
Che ti credi? che cago voi bboy fieri?
Per voi non posso fare il rap se anni fa suonavo il punk e ska
Beh fra, qui si tratta di esperienze di cultura
E no, non è come la tua non sto li per far figure
Io cambio spesso son diverso ogni mattina che mi sveglio
La lingua è lo strumento che riesco a suonare meglio

Ma cazzo è tutto così semplice

Se hai qualche richiesta mi presento con l' orchestra
3 (tre), 2 (due), 1 (uno)
Ideali fissi in testa è la mia forma di protesta
3 (tre), 2 (due), 1 (uno)
Se hai, qualche richiesta facilmente ci si presta
3 (tre), 2 (due), 1 (uno)
Tu intanto scasha siamo al conto alla rovescia
3, 2, 1, roba spessa..

Paranoie che mi fumo personal...

Ecco una serie di risorse utili per Willie Peyote in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *