Concerto della città 

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Concerto della città di Bambini

Giuseppe Giorgio e Gelmina Alessi
(Zanin – Martelli)

Il mio nonnino ha un orticello,
Dal suo paese è venuto in città…
Ma dice: «Sorbole! Mi rompe i timpani
Questo fracasso che tregua non dà!
Come si fa a sopportar tutto il rumor
della città?»

Ci sono i tram che fan stordir – clin clang!
Le motocross non fan dormir – vrrrum
vrrrum!
Le auto e i bus van notte e dì – poti poti!
Che confusione… che confusion!

Le biciclette fan drin drin drin – drin drin!
E le campane din din don dan – don dan!
Poi c’è uno scontro – boing scrash!
La polizia – bang bang!
Che bel concerto –
Mamma mia, che pazzia!

Il mio nonnino con la sua pipa
Nemmeno in casa tranquillo può star…
Io gioco al vigile, gli rompo i timpani
Con un fischietto che tregua non dà…
Rumori qua, rumori là, lo fa impazzire
la città…!

Ci sono i tram che fan stordir – clin clang!
Le motocross non fan dormir – vrrrum
vrrrum!
Le auto e i bus van notte e dì – poti poti!
Che confusione… che confusion!

Le biciclette fan drin drin drin – drin drin!
E le campane din din don dan – don dan!
Poi c’è uno scontro – boing scrash!
La polizia – bang bang!
Che bel concerto – clin! vrrrum! poti!
scrash!
Mamma mia, che pazzia!

A questo punto il mio nonnino
Fa le valigie di buon mattino…
Dice: «È più bello il mio orticello!»
Mi dà un bacino e se ne va…

Tutti i torti non li ha
A lasciare la città!

Poti poti… clin clang!
Poti poti… vrrrum vrrrum!
Poti poti… bang bang!
Poti poti… boing scrash…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here