Dancing – Paolo Conte

Album

È contenuto nei seguenti album:

1982 Appunti di viaggio (Lato A)
1986 The best of Paolo Conte
1988 Paolo Conte live
1989 I primi tempi (Cd 1
1989 Suonare, danzare … amare
1992 Stai seria con la faccia, ma però…
1995 Paolo Conte live
2003 Reveries
2005 Collection
2006 Wonderful
2006 Live at RTSI
2008 Blue Swing
2008 Tutto Conte…Via con Me

Testo Della Canzone

Dancing – Paolo Conte di Paolo Conte

(di: Paolo Conte)

C’è stato un attimo che tu
mi sei sembrato niente,
è stato quando la tua mano
mi ha lasciato solo e inesistente,
hai volteggiato e sei tornata qui,
l’orchestra è andata avanti
e, poi, nessuno ha visto… vieni…

E abbiam ripreso a masticare
questa vecchia rumba,
ci siam sorrisi e salutati
e siam rimasti in pista,
e ci è sembrata sempre grande
questa nostra danza
mezza dolce e mezza armara
e siam rimasti in gara…

Dancing…

I ballerini che lo fanno
un pò per professione,
un pò per vera vocazione
han passo di ossessione
e sanno bene che l’azzardo
è lieve come il leopardo
e san che tutte le figure
han mille stumature…

Se nel mio passo hai avvertito
un’inquietudine e un grande inchino,
ero vicino a una città lontana
tutta di madreperla, argento,
vento, ferro, fuoco
e non trovavo qui nessuno
per parlarne un poco…

Dancing…

Sì, sono sempre più distratto
e anche più solo e finto
e l’inquietudine e gli inchini
fan di me un orango
che si muove con la grazia
di chi non è convinto
che la rumba sia soltanto
un’allegria del tango…

Dancing…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

     
si-7                                    mi7
C’è stato un attimo che tu mi sei sembrata niente,
si-7                            mi7             si-7
è stato quando la tua mano mi ha lasciato solo e inesistente,
                  mi7             sol7
hai volteggiato e sei tornata qui,l’orchestra è andata avanti
                         si-7
e, poi, nessuno ha visto… vieni…

E abbiam ripreso a masticare questa vecchia rumba,
ci siam sorrisi e salutati e siam rimasti in pista,
e ci è sembrata sempre grande questa nostra danza mezza dolce e mezza armara
       si-7
e siam rimasti in gara…

si-7    re7  sol       si7
Dancing…   ta    ri ra ra ra
mi-      si7 mi- fa#7
 Dancing         
si-      si7 mi- fa#7
 Dancing         

(qui il pezzo strumentale con i seguenti accordi)

si- sim7+ si-7 si-6b si-6 si-
        ..         ..         

(e' un giro che si ripete 4 volte)
(poi riattacca in Si-7)

si-7
I ballerini che lo fanno un pò per professione,
un pò per vera vocazione han passo di ossessione
e sanno bene che l’azzardo è lieve come il leopardo
e san che tutte le figure
han mille stumature…

Se nel mio passo hai avvertito un’inquietudine e un grande inchino,
ero vicino a una città lontana tutta di madreperla, argento,
vento, ferro, fuoco e non trovavo qui nessuno
per parlarne un poco…

Dancing..
Dancing..
dancing...

(di nuovo come sopra, pero' alla fine del giro strumentale
cambia tono...-mi sembra!!-)

mi- la7 mi- la7 mi- la7 do7 mi-

mi-7                                      la7
Sì, sono sempre più distratto e anche più solo e finto
  mi-7                                   la7
e l’inquietudine e gli inchini fan di me un orango
mi-7                         la7
che si muove con la grazia dichi non è convinto
             do7
che la rumba sia soltanto
       mi-7
un’allegria del tango…

mi-     sol7 do       mi7
Dancing… ta r    i ra ra ra
la-    mi7 la- si7
Dancing        
mi-    sol7 do       mi7
Dancing  ta     ri ra ra ra
la-    mi7 la- si7
Dancing        

mi- mi-7+ mi-7 mi-6b mi-6 mi-
        ..         ..         .si ripete sfumando

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here