Disperato blues

Album

È contenuto nei seguenti album:

1994 Le cose da salvare

Testo Della Canzone

Disperato blues di Luca Barbarossa

Giro come un disperato giro come un ricercato
per le strade per la gente di questa città
fino all’ultimo locale fino all’ultimo bicchiere
fino all’ultimo sorriso da incrociare

E non so nemmeno io cosa sto cercando
una donna oppure Dio in questo angolo del mondo
e non ho sesso né colore né futuro né speranza
non ho pace né dolore non ho amore né pazienza e
non c’è niente da salvare non c’è niente che mi salverà
aspetto l’alba che come sempre arriverà

Guido come un ubriaco perdo sonno giro a vuoto
attraverso questa notte di travestiti e di caffè
sono il mio peggior nemico sono il mio miglior amico
cerco un modo come un altro per non pensare a me
e non so nemmeno io cosa sta cambiando
se la gente intorno a me o sono io che vado a fondo

E non ho fiato né sudore né peccati né coscienza
non ho freddo né calore né bandiere né coerenza
e non c’è niente da salvare non c’è niente che mi salverà
aspetto l’alba che come sempre arriverà

Non c’è un posto dove andare
e non sai nemmeno in quale posto in quale mondo sei
e bevo per dimenticare ma tanto già lo so che
questa notte io me la ricorderò

E non so nemmeno io cosa sto cercando
una donna oppure Dio in questo angolo del mondo

E non ho sesso né colore né futuro né speranza
e non ho pace né dolore non ho amore né pazienza e

Non c’è niente da salvare e non c’è niente che mi salverà

Aspetto l’alba che come sempre arriverà
aspetto l’alba che come sempre arriverà
aspetto l’alba che come sempre arriverà.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here