Fratelli

Album

È contenuto nei seguenti album:

1972 Saldi di fine stagione
1973 L’uomo che si gioca il cielo a dadi
1974 Roberto Vecchioni
1980 Luci a San Siro
1997 Roberto Vecchioni raccolta

WikiTesti Ú un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Fratelli di Roberto Vecchioni

(Vecchioni)

Partire insieme ed esser tanti
la luce Ú quella da davanti
per settimane e settimane
dividi il vino spezza il pane
e dove andiamo cosa importa
più siamo e più la strada Ú corta
per settimane e settimane
amarci e bere alle fontane

Amore il mondo Ú solo amore
siamo diversi di colore
ma cosa importa se non Ú diverso il cuore
Ma il viaggio Ú lungo e il giorno viene
e c’Ú chi si chiede “mi conviene?”
LahvÚ guida dal passato
e fissa i prezzi del mercato
quegli altri nascon perdenti
sarà che i labbri li han pendenti
il bianco sfrutta e fa il padrone
per un rimorso a colazione

L’amore muore e dove muore
non’Ú che nasca sempre un fiore
L’amore muore e dove muore c’Ú dolore

E mentre volano i coltelli
che bello dirsi “siam fratelli!
avanti su ricominciamo,
siam tutti uguali e poi ci amiamo”
Amiamoci che poi vuol dire:
“amate voi per cominciare”
ognuno pensa a se soltanto
e se va male giù col pianto

Ragazzo passami da bere
li metto tutti nel bicchiere
le loro facce, i loro dei e le bandiere

E cantavamo una canzone
la cantavamo tutti insieme
ma passa il tempo brucia il sole
chi le ricorda più le parole?

Il testo contenuto in questa pagina Ú di proprietà dell’autore. WikiTesti Ú un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here