Io, la Befana

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

Io, la Befana di Filastrocche

E’ l’ora! L’ultimo rintocco

della notte di prodigi,

dodici rintocchi, dodici nottate.

Sulle spalle il sacco pronto,

gonfio e rigonfio con tutto un po’.

Uno scialle caldo nero

su un vestito demodé

ma si sa, non vesto Prada…

Non sarebbe tradizione.

Sì alle scarpe tutte rotte,

calzettoni a losangoni,

cappello alla romana,

ai bambini va così.

Sulla scopa a cavalcioni

mi sistemo in tutta fretta

per la grande traversata.

Pioggia, fulmini e saette,

neve, gelo e tramontana,

sol per voi ma non per me.

Vai! E la scopa mi s’impenna,

zigzagando fra le stelle

e giù giù fin sopra i tetti.

Quante calze da riempire

oggi dì sofisticate,

sol qualcuna in vera lana

spero fresca di bucato.

Il biscotto con il latte

mi fa sempre un certo effetto,

questo il segno che mi dice

che per lor sono ben accetta.

Il carbone è un deterrente…

I ragazzi d’oggi giorno

la san luna in argomento.

Ma io devo garantire

le credenze degli albori

e ritorno il 6 gennaio

a sugellar la tradizione.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here