Io odio

Album

È contenuto nei seguenti album:

2011 I monologhi

Testo Della Canzone

Io odio di 4tu

Come esiste il diritto universale ad amare io penso che ci sia anche il sacrosanto diritto morale di odiare..e per favore adesso non ditemi che non serve a niente e che non porta nulla di buono, che ci facciamo il sangue marcio e che “bisogna saper perdonare..” ..Partiamo da un concetto..se ami consapevolmente qualcosa inconsapevolmente odi l’opposto…e no, non te lo devi tenere dentro..quindi adesso inizio..
Io odio aprire i giornali e vedere solo disastri e pessimismo cosmico..è da più di 20 anni che sento dire “siamo al collasso” però eh…come direbbe vasco..siamo ancora qua..eh già…e volendo siamo ancora capaci di ridere e di essere felici, ma qualcuno se l’è dimenticat questa cosa mi sa……io odio i catastrofisti che fatalità fanno rima con giornalisti..mi sono stancato di dovermi toccare le palle ogni volta che leggo qualcosa, adesso questa estate avrò paura ad andare in spiaggia col gommone perché sicuramente qualche nave per fare l’inchino jesolo!non rispetterà la rotta che doveva fare…io vorrei ricordare che non ci sono solo capitani coglioni o politici imbroglioni e per un prete pedofilo o che mette incinta una fedele ce ne sono 100 che si fanno il culo nel terzo mondo ..che fanno il loro dovere…già, c’è anche gente per bene!ma viviamo in un mondo dove fa notizia solo il dolore dove fantozzi va in tv e fa il depresso e la gente ha cominciato a morire perfino nei cartoni animati…e basta cazzo….
Odio i cantanti che fanno gli infelici per vendere più dischi e gli attori e le attrici che nelle loro interviste dicono costantemente che sono devoti a padre pio..sembrano tutti santi e dopo si scopre che sono andati a letto con i potenti!Odio le preghiere che da piccolo mi hanno fatto imparare a memoria altrimenti non mi davano la prima comunione ..facendo così mi è arrivato il messaggio che lassù mi ascoltavano solo se prima recitavo le parole magiche..mi ricordo ancora che di notte mi svegliavo e mentalmente ripassavo il padre nostro perché sapevo che prima o poi avrei avuto bisogno e bisogno ne ho avuto effettivamente,ma il problema è che quello che veniva dopo a “che sei nei cieli” me l’ero dimenticato.. se oggi ci credo?a modo mio..e con questo mi sono giocato una delle risposte più banali che potessi dare…vi dico che io odio chi spera che “qualcun’ altro” metta una buona parola per te..odio chi dice “ se è destino”..e quando mi sento dire “se dio vuole” mi vengono i sudori freddi perché non mi sono mai comportato tanto bene con lui…ma neanche lui con me a ben pensarci…resta da vedere chi ha cominciato per primo…odio le notti che non finiscono e i cessi che si intasano..in entrambi i casi c’è qualcosa che proprio non vuole andare giù…resta lì e galleggia…e allora sorridi e dici “già..è sempre la solita merda…”

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here