Lo scapolo

Album

È contenuto nei seguenti album:

1974 Paolo Conte
2001 Paolo Conte gli anni ’70
2002 Les essentiels
2005 Collection
2006 Wonderful
2008 Blue Swing

Testo Della Canzone

Lo scapolo di Paolo Conte

La mia città nel vento
la mia città nel tempo
Arrivo di notte nessuno è con me
Le mogli degli altri non amano me
Nel caldo del letto
fan sogni tranquilli

Han trovato qualcuno
gli si sono aggrappate
Domani mattina faranno la spesa
Son tutte regine non han più paura
La faccia e salvata
la minestra e sicura

Perché la vita è tenerezza
Perché si muore di tristezza
Perché la vita è tenerezza
Le mogli degli altri non amano me

Un giorno qualcuno mi ha fatto paura
Se tu non ti sposi finirai come un cane
Le mogli degli altri hanno detto di no
Sei bello mi piaci sei tu che volevo

E mi han dato il mio ruolo di farle godere
Mi capivano tutto e volevano sapere
Ma nessuna è disposta a dividere con me
Una notte come questa
una tristezza come questa

Perché la vita è tenerezza
Perché si muore di tristezza
Perché la vita è tenerezza
Le mogli degli altri non amano me

La mia città fra poco sarò nel mio letto
Cercherò di dormire poi domani chissà
Il sole rincuora avrò altri pensieri
Guarderò con chiarezza nel buio di ieri

Ma la mia città e sparita
sarà stato certamente il vento
E la strada continua ma la vita mia no
E le mogli degli altri stian zitte perché
É meglio per loro io solo lo so

Perché la vita è tenerezza
Perché si muore di tristezza
Perché la vita è tenerezza
Le mogli degli altri non amano me

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here