Pioggia d’aprile

Album

È contenuto nei seguenti album:

2002 L’eccezione
2003 Un sorso in più
2010 Per niente stanca

Testo Della Canzone

Pioggia d'aprile di Carmen Consoli

Pioggia d’aprile,
sui litorali, desolate
si adagiano
le imbarcazioni dei pescatori.

Pioggia d’aprile,
dalle finestre donne operose
raccolgono
i panni, stesi ad asciugare.

La tanto attesa, calda, stagione
sembra quasi che voglia farsi aspettare…

Nei lunghi e sconfinati inverni,
dolenti e gelidi,
ho simulato un invidiabile
benessere.
Nei lunghi e tormentati inverni,
che adesso volgono al termine,
è stata estranea troppe volte
quella salubre autoironia.

Pioggia d’aprile,
dolci fragranze s’inseguono
e poi si disperdono
lungo il pontile e tra i mandorli in fiore.

La tanto attesa, calda, stagione
sembra quasi che voglia farsi aspettare…

Nei lunghi e sconfinati inverni,
dolenti e gelidi,
ho simulato un invidiabile
benessere.
Nei lunghi e tormentati inverni,
che adesso volgono al termine,
è stata estranea troppe volte
la consuetudine
di sorridere…

Nei lunghi e sconfinati inverni,
dolenti e gelidi,
ho simulato un invidiabile
benessere.
Nei lunghi e sconfinati inverni,
dolenti e gelidi,
ho simulato un invidiabile
benessere

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
Intro(2 volte)   (LA)
                 (DO7+/sol)
                  (SI m9  col barrè)
                  (LA7+)

mi-7 (0x403x)
Pioggia d'aprile
si-9 (2x422x)                    mi-7
Sui litorali, desolate si adagiano
                                      si-9
Le imbarcazioni dei pescatori.

Pioggia d'aprile, dalle finestre
donne operose raccolgono
                               si-7
i panni stesi ad asciugare

Rem            Sol7
La tanto attesa
  Do7+
calda  stagione
                 Do-7       Fa7         Sib7+   (Re4  Re)
Sembra quasi che voglia farsi aspettare.

  Sol                              la-7
Nei lunghi e sconfinati inverni,
si-7         Do
dolenti e gelidi,
                 Sol          mi-           la-7      (Re   Re)
ho simulato un invidiabile benessere.
              Sol                          La-7
Nei lunghi e tormentati inverni,
                    Si-7                  Do
Che adesso volgono al termine
                   Sol              mi-          la-7             Fa   Mi7
È stata estranea troppe volte una salubre autoironia.

rip. intro (una volta)


Pioggia d'aprile, dolci fragranze si inseguono
e poi si disperdono lungo il pontile
tra i mandorli in fiore

La tanto attesa....

Nei lunghi e sconfinati....
... la consuetudine di sorridere


                    La                       Si-7
Nei lunghi e sconfinati inverni
do#-7          Re
dolenti e gelidi
                 La         fa#-                  si-7         (Mi   Mi)
ho simulato un invidiabile benessere.
                        La               Si-7
Nei lunghi e sconfinati inverni
do#-7          Re
dolenti e gelidi
                 La         fa#-                  si-7
ho simulato un invidiabile benessere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here