Ricordati di chico

Album

È contenuto nei seguenti album:

1991 Gente come noi

Testo Della Canzone

Ricordati di chico di Nomadi

I signori della morte hanno sì,

l’albero più bello è stato abbattuto.

I signori della morte non vogliono capire,

non si uccide la vita, la memoria resta:

così l’albero cadendo ha sparso i suoi semi

e in ogni angolo del mondo nasceranno foreste.

Ma salvare le foreste vuol dire salvare l’uomo,

perché l’uomo non può vivere tra acciaio e cemento,

non ci sarà mai pace, ma il vero amore finché

l’uomo non imparerà a rispettare la vita.

Per questo l’albero abbattuto non è caduto invano,

cresceranno foreste e una nuova idea del uomo.

Ma lunga sarà la strada e tanti gli alberi abbattuti,

prima che l’idea trionfi senza che nessuno muoia,

forse un giorno uomo e foresta vivranno insieme,

speriamo che quel giorno ci siano ancora.

Se quel giorno arriverà ricordati di un amico,

ma proprio svigno se la foresta Ricordati di Chico.

Se quel giorno arriverà ricordati di un amico,

morto per gli indios e la foresta ricordati di cico.

Lai la la la, Lai la la la, Lai la la la, Lai la la la…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
                      A             E
I signori della morte hanno detto si',
                    B              E
l'albero piu' bello e' stato abbattuto,
                      A               E
i signori della morte non vogliono capire,
                       B
non si uccide la vita, la memoria resta.
      A            E   B                  E
Cosi' l'albero cadendo ha sparso i suoi semi
     A                 E   B
e in ogni angolo del mondo nasceranno foreste.

E B A E B A E
                   A                    E
Ma salvare foreste vuol dire salvare l'uomo,
                               B                 E
perche' l'uomo non puo' vivere tra acciaio e cemento,
                       A          E
non ci sara' mai pace, mai vero amore,
                             B               E
finche' l'uomo non imparera' a rispettare la vita.
           A            E     B               E
Per questo l'albero abbattuto non e' caduto invano,
          A    E    B                      E
cresceranno foreste e una nuova idea dell'uomo.

E B A E B A E
                           A                     E
Ma lunga sara' la strada e tanti gli alberi abbattuti,
                          B                  E
prima che l'idea trionfi, senza che nessuono muoia,
                               A            E
forse un giorno uomo e foresta vivranno insieme,
                         B          E
speriamo che quel giorno ci siano ancora.
        A             E   B               E
Se quel giorno arrivera', ricordati di un amico
          A                   E
morto per gli indios e la foresta,
B            E
ricordati di Chico.
E          B A E
Na na na...    

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here