Sopra i vetri

Album

È contenuto nei seguenti album:

1965 Enzo Jannacci in teatro

Testo Della Canzone

Sopra i vetri di Enzo Jannacci

Sopra i vetri della mia finestra
si rincorrono gocciole di pioggia
anche quando, anche quando fuori non piove;
perchè piove, piove tanto, negli occhi miei!
I pensieri rincorrono i ricordi
come mosche attorno a delle fragole…
quante mosche! Solo mosche, nella mia stanza!
E, per giunta, non ho neanche il D.D.T.!
Me l’hai portato via tu, il mio D.D.T;
ne hai fatto un sol pacchetto con questo mio cuor,
con le mie scarpe e le sigarette:
me ne hai lasciato solo cinque cicche!
Mi hai lasciato senz’acqua il canarino,
mi hai lasciato il gatto senza ciccia;
mi hai lasciato, sul cuscinio, una pistola!
Per te mi faccio un buco qui…
oppure qui… o qui… a piacere!
Ma le cartucce, nel comò non ci son più!
Forse, per sbaglio, le hai portate via
con il mio cuore… e coi materassi.
Non mi resta che prendere un coltello…
ma è sparita anche l’argenteria!
Come faccio, anima mia? …Io ti denuncio!
(gridato): Riportami la roba!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here