Sorelle d’Italia

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Sorelle d'Italia di Festival di Sanremo 1991

(di Dario Gai)
Dario Gai

Mentre la tivù di giri andava su
Incontrando Mariù mi tiravo un po’ su
In questa città una strana realtà
Vince tutte le età questa teatralità
Camionisti d’Italia
Parcheggiamo copiosi
Fin dall’anti-vigilia dell’apoteosi
Camionisti d’Italia
Le ameremo fra i rami
C’è Mariù con Amalia dimmi che mi brami
Evviva le signore
Che saltano sul cuore
Ma che non fanno rima con amore
Accendendo l’umore
Evviva le signore delle serate scure
Regine indiscutibili un po’ amare
Ma che sanno scaldare
Poi ci lasceranno riposare
Lentamente andranno a rincasare
Sempre sole e fa male sul viale
Sul viale
Quanto male fa nessuno lo dirà
Sono donne a metà un po’ streghe
Chissà
Camionisti d’Italia
Sono pronte e smaniose
Le sorelle d’Italia piene di sorprese
Camionisti d’Italia
Non importa chi siate
Basterà che calmiate questa strana sete
Evviva le signore
Le ultime regine
Che sono veramente le signore
E ci fanno l’amore
Vogliamo le signore
Le loro voci scure
Divine indistruttibili un po’ amare
E ci sanno scaldare
Stanchi poi ci fanno riposare
Lentamente vanno a rincasare
Sempre sole e fa male
Sul viale
Sul viale.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here