Testamento – Mia Martini

MIA MARTINI - RETRO 1982

Album

È contenuto nei seguenti album:

1971 Oltre la collina

Testo Della Canzone

Testamento – Mia Martini di Mia Martini

Una bottiglia di vino, le bocce e un
cassetto per le medaglie ed un
cappello di paglia che copra le
corna che ha da sua moglie.
Questo è tutto ciò, ciò che lascerò
a mio padre.
Quattro gioielli, uno smalto, un
vestito e un amante nuovo di
zecca, che sia gentile, sia bello,
che me la consoli, povera cocca.
Questo è tutto ciò, ciò che lascerò
a mia madre.
Testamento! Testamento!
Già l’ho fatto e non mi pento.
Un notaio, poi scompaio.
Vado via di qua.
La mia bellezza, la dote, un
profumo e un passato meno
spassato
Che, finalmente, le faccia trovare
uno straccio di marito.
Questo è tutto ciò, ciò che lascerò
a mia sorella.
Il matrimonio fallito di due che
hanno fatto troppo presto
all’amore, ragazze madri e un
drogato, perché poi lei possa
spettegolare.
Questo è tutto ciò, ciò che lascerò
a mia zia.
Testamento! Testamento!
Già l’ho fatto e non mi
Un notaio, poi scompaio.
Vado via di qua.
Non tutti i sogni, non tutti i miei
baci, non tutti, ma solo un pò.
Questo perché si ricordi che a volte
mi ha amato, a volte no.
Questo è tutto ciò, ciò che lascerò
al mio uomo

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here