A ogni colpo di vento – Tommaso Caronna Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
A ogni colpo di vento – Tommaso Caronna


Sono io l'eterno secondo
il confidente forse il terzo
perchè volevo solo un tuo sguardo e
ho venduto l'anima standoti appresso
ho stracciato ogni vergogna
per farmi piacere ciò che a te piace
e a me no solo per essere
la copia sbiadita di te allora

ma non lo sono te lo garantisco
ci credo ancora che sono onesto
che sono buono come il pane
mentre sei tu che me lo tiri
come a un corvo in tanti pezzi
della mia anima crocefissa
sul ciliegio per i tuoi frutti
sento gli uccelli tutti intorno

quelli degli uomini come me
i morti di o forse le piattole
come li chiami quelli che
ti trovi addosso a tutte le ore

e ogni tanto poi li consideri
gli doni un pizzico di attenzione
perchè tanto puoi avere chi vuoi
e quindi i brandelli non contano niente
sono solo il palliativo
delle coccole che non puoi avere
da quel che ti prende senza sentire
altro per te che il suo piacere

Cose per cui gridare
ed altre per cui impazzire
ma sarà inutile morirci dentro
stare male a ogni colpo
di vento
perchè la vita in fondo è così
bisogna prenderla come viene
ma sarà inutile morirci dentro
stare male a ogni colpo



di vento

Ma tu ci credi che sono diverso
se voglio quello che vogliono gli altri
e in fondo unirci non è forse quello
che rende la vita un poco più vera
che crea il legame
che porta il fiore
se è di plastica poi cosa importa
se la candela durante la cena
si spegne alla prima folata di vento

non sono puro lo ero forse una volta
proprio all'inizio ma neanche allora
mi sento colpito, arso vivo, deriso
ma è solo la faccia di una medaglia

che ai campionati degli sfigati ho indossato solo
per farmi più bello
eppure meschino lo sono stato
in ogni pensiero la notte che ho fatto
sulle tue gambe la tua scollatura
sopra la quale ho indugiato lo sguardo
perchè in fondo sono solo un uomo
che non si accontenta dei tuoi pensieri

e tu sai che altrimenti mi perdi
inizi a sentire la mia mancanza
e io so solo che voglio sentirmi
un po' più vivo in questa stanza

Cose per cui gridare
ed altre per cui impazzire
ma sarà inutile morirci dentro
stare male a ogni colpo
di vento
perchè la vita in fondo è così
bisogna prenderla come viene
ma sarà inutile morirci dentro
stare male a ogni colpo
di vento

Ecco una serie di risorse utili per Tommaso Caronna in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *