A me ricordi il mare

Album

È contenuto nei seguenti album:

2007 Il latitante
2008 Monetine

Testo Della Canzone

A me ricordi il mare di Daniele Silvestri

Vado di fretta
vado di fretta
non ho più tempo
datemi retta
Gino mi aspetta
dentro un’Alfetta
piena di muffa

Vado di corsa
vado a una festa
piena di gente
molto entusiasta
ora non posso
vado di prescia
forse ritorno
ma non è una promessa

Vado di fretta
vado di corsa
quello che serve è tutto dentro alla borsa
e per adesso mi basta

Maria sei sempre mia
sei l’unica possibile
ma di Gino io mi fido un po’ di più
lui mi conquista
lei mi rilassa
Gino ha i miei stessi punti di vista
e per adesso mi basta

Ehi ehi
sono gay sono gay
non sono gay, no non sono gay
sono gay sono come vuoi
oggi sono lui
da domani poi se lo vuoi
sarò lei
sarò solo lei
mi dirai: come fai
come mai non lo sai cosa sei
sei diverso da noi
ma che vuoi, sono gay fatti miei
che disturbo ne hai
quale enorme disagio ne trai
sono gay sono gay
si sono gay
No non sono gay, ma vorrei
ma lo sai quanti geni ed eroi sono gay
non lo sai?
o non vuoi ricordare
preferisci pensare
che un gay sia una sorta di errore
una cosa immorale
o nel caso migliore
un giullare, un fenomeno da baraccone
e lo tollererai solo in quanto eccezione
e lo tollererai solo in televisione
lo chiamano gay
e tu pensi ricchione

Maria sei sempre mia
sei l’unica possibile
ma di Gino io mi fido un po’ di più
lui mi conquista
lei mi rilassa
Gino ha i miei stessi punti di vista
e per adesso mi basta

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

     
E9 E C#m C#m7

     F#m7
A me ricordi il mare

                  C#m
e non per le vacanze

che abbiamo fatto insieme

       F#m7
ma per il tuo ondeggiare

                         C#m
tra il gesto di chi afferra

e quello di chi si trattiene

          A
ci sono validi motivi per cui

dovrei evitare di dirtelo

            Em
ma dal momento che mi scrivi diro'

                     G6
che l'ho capito da subito

                           A
perche' sei perche' sei tu che

quando arrivi sorridi e a me mi gira benissimo

            Em
e sempre tu che se decidi

                             G6
ti giri e mi pugnali in un attimo

                       F#m
cosi' succede che mi pare che va bene

e invece non va e se

migliora allora peggiorera'

                C#m
oppure sono sicuro che va

male arrivo di la' te lo dico tu

mi dici ma va e ancora

a me succede che va bene

e invece non va e se

      F#m
migliora allora peggiorera'

                C#m
oppure sono sicuro

che va male arrivo di la'

e te lo dico tu mi dici ti va

   F#m9
mi ricordi il mare non per i riflessi

         G#m
per il sugo andato a male

      C#7                       F#m
il qualunquismo dei discorsi sotto l'ombrellone

   F#m9                       G#
il sudoko che non torna e quello

che era scritto a penna

        C#m7
e' gia' da cancellare

   A               A9
e' come l'amore va di tasca in tasca

         Em               Em7
come l'accendino vuole ti ritorna quando

            A
non hai niente da appicciare

                            Em
se escludiamo il poco che rimane

  G      Am9  C Em7
ancora ancora ancora

Em
baci baci ed abbracci

che diventano lacci e piu' diventano stretti

piu' nascondono impicci come un cane

ti accucci sui tuoi poveri

stracci e piano piano vai giu'

come un programma di socci

piano piano vai giu'

ma poco dopo risorgi

solo che non ti accorgi dei sorrisi

posticci dei pensieri

che scacci delle cose che lasci

                 F#m  C#m
per banali capricci   

   F#m9
mi ricordi il mare non per gli ombrelloni

         G#m                     C#7
per la fila in tangenziale il malfunzionamento

           F#m
del mio condizionatore

   F#m9                  G#
la discesa libera sui sassi 

                           C#m7
senza aver le scarpe per fare i fricchettoni

    A                          A9
questo e' un po' il sapore del tutto

                    Em
compreso inclusa la consumazione

   Em7
io l'ho gia' bevuta

              A
eppure ho ancora troppa sete

                           Em
soprattutto quando tu mi uccidi

  G      F#m A6 C#m
ancora ancora   

    C#m7
quello di chi si trattiene 

     F#m7
a me ricordi il mare

                  C#m
e non per le vacanze

che abbiamo fatto insieme

       F#m7
ma per il tuo ondeggiare

                         C#m
tra il gesto di chi afferra

e quello di chi si trattiene

     F#m7
a me ricordi il mare

non per gli ombrelloni

         C#m
per la fila in tangenziale

il malfunzionamento

           F#m7
del mio condizionatore

                         C#m
la discesa libera sui sassi

senza aver le scarpe per fare i fricchettoni

     F#m7
a me ricordi il mare

non per i riflessi

         C#m
per il sugo andato a male il qualunquismo 

                F#m7
dei discorsi sotto l'ombrellone

                              C#m
il sudoko che non torna e quello

che era scritto a penna

e' gia' da cancellare

                       F#m7
cosi' succede che mi pare che va bene

e invece non va e se

migliora allora peggiorera'

                C#m7
oppure sono sicuro che va

                             A
male arrivo di la' e te lo dico

tu mi dici ma va 

                    F#m7
e ancora cosi' succede

che va bene e invece non va

e se migliora allora peggiorera'

                C#m7
oppure sono sicuro che va

male arrivo di la'

          A
e te lo dico tu mi dici ti va

                         F#m7
ma io cosi' non vado avanti

                         C#m7
ma io cosi' non vado avanti

C#m F#m7 C#m F#m7

***



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here