‘A trummetta a’ vecaria

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

'A trummetta a' vecaria di Canzoni Napoletane

(BarattaLama)

Dicette a páteto:
“Mme sposo Amelia,
ma manco ll’aria
ll’ha da appurá…”

“Onoratissimo!
– risponne páteto –
ma almeno a mógliema
ll’aggia cuntá!”

E dint’a n’attimo,
st’ammore serio
s’è fatto comico.
P
e strate ‘e Napule
mme sento ‘e dicere:

“Che bella coppia!
Viate a loro!…
Hanno fatto, bella mia,
‘a trummetta â Vicaría!”

Io só’ nu giovane
stimato e serio…
e tu si’ ‘a femmena
ca fa pe’ me!
Ma sono in collera
sulo cu mámmeta
ca troppo esaggera
parlanno ‘e te…

E dint’a n’attimo

Va’ a dí a ‘o Parroco
cha fata ‘e Napule
sposa a nu princepe
ch’è figlio ‘e rre!

E chistu Parroco,
‘a copp
o pulpito
ne fa na predeca
po ffá sapé!…

E vuó’ scummettere
ca mo, in Germania,
pe’ tutt
America
e ll’Australia,
se sente ‘e dicere:

“Che bella coppia!
Viate a lloro!…
Hanno fatto, bella mia,
‘a trummetta â Vicaría!”

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here