A un passo dalle nuvole

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:
2006 Cuore muscoli e cervello (CD1)

Testo Della Canzone

A un passo dalle nuvole di Enrico Ruggeri

In cima alla parabola,
ma prima di discendere,
mi lascierò sorprendere
ancora dall’amore.
E costeggiando il limite
mi scoprirò a cambiare,
a consumare il tempo
se tempo ci sarà.

Ripenserò ai sorrisi
dati come caramelle
e forse certe stelle seguirò,
fino a quando seduto con te
starò fermo a guardare
verso il mare.

Però certe ragazze è meglio stringerle,
prima che il vento se le porti via;
lanciare loro un boomerang d’amore,
poi vederle ritornare qui.

Ma a un passo dalle nuovle
il cuore si confonde
e sbatte tra le onde;
di sè non ha pietà.
Se è vero che si nasce soli
e soli poi si muore,
perchè tanto stupore
se adesso cerco te?

Di questa traversata
solitaria senza fine,
conosco rose e spine e molti bar
e ho passato le notti
a guardare le luci passare
lungo il mare.

Però certe ragazze è meglio stringerle,
prima che il vento se le porti via;
lanciare loro un boomerang d’amore,
poi vederle ritornare qui.

In cima alla parabola,
ma prima di discendere,
io mi vorrei sorprendere;
vorrei mi sorprendessi tu.

Però certe ragazze è meglio stringerle,
prima che il vento se le porti via;
lanciare loro un boomerang d’amore,
poi vederle ritornare qui,
lanciare loro un boomerang d’amore,
poi vederle ritornare qui

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here