Amare di meno – Umberto Balsamo

 

Album

È contenuto nei seguenti album:

2008 Le donne amano

Testo Della Canzone

Amare di meno – Umberto Balsamo

* Peppino Di Capri

Signore, se una volta fossi io
di due persone
quella che ama meno
non fossi quello che finisce poi
per chieder scusa
Magari mi riuscisse di non dare
le cose che io sento devo dare
magari fossi io quello che
chiede le cose
Amare di meno
non tanto, ma quel poco,
quella briciola di meno.
Andare piu’ piano
nel regalarmi agli altri
come faccio ormai da sempre
non ce la faccio mai
e tocca sempre a me
amare disperatemente
e questo tu lo sai
Signore, se una volta fossi io
ad essere secondo ad un ritardo
passare dal telefono
e non dare uno sguardo
Magari mi riuscisse di partire
ma senza quella voglia
di tornare
che mi ritrovo dentro
e addosso ancor prima di andare
Per una volta lasciami pretendere
tenermi mezzo sogno
da non spendere
e poi, se vuoi,
mi scusero’ ancora
Amare di meno
non tanto, ma quel poco,
quella briciola di meno.
Andare piu’ piano
nel regalarmi agli altri
come faccio ormai da sempre
non ce la faccio mai
e tocca sempre a me
amare disperatemente
e questo tu lo sai
Signore, se una volta fossi io
ad essere secondo ad un ritardo
passare dal telefono
e non dare uno sguardo
Magari mi riuscisse di partire
ma senza quella voglia
di tornare
che mi ritrovo dentro
e addosso ancor prima di andare
Per una volta lasciami pretendere
tenermi mezzo sogno
da non spendere
e poi, se vuoi,
mi scusero’ ancora

 


[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
  Do
Signore, se una volta fossi io
   Sol
di due persone quella che ama meno. . .
    La-  
non fossi quello che finisce poi
            Re-
per chieder scusa.
  Sol
Magari mi riuscisse di non dare
   Fa
le cose che io sento devo dare. . .
  Sol
magari fossi io quello che
          Do
chiede le cose.
 Do      Mi-
Amare di meno. . .
    La-                                     Sol
non tanto, ma quel poco, quella briciola di meno.
  Do        Mi-
Andare piu' piano
    La-                                       Sol
nel regalarmi agli altri come faccio ormai da sempre.
                      Do
. . .non ce la faccia mai. . .
                      La-
. . .e tocca sempre a me
 Do                                 La-
amare disperatemente e questo tu lo sai.
  Do
Signore, se una volta fossi io
   Sol
ad essere secondo ad un ritardo. . .
   La-                               Re-
passare dal telefono e non dare uno sguardo. . .
  Sol
Magari mi riuscisse di partire
   Fa
ma senza quella voglia di tornare
    Sol                                          Do
che mi ritrovo dentro e addosso ancor prima di andare.
    Sol-                  La7
Per una volta lasciami pretendere,
  Re-                       Fa-
tenermi mezzo sogno da non spendere
  DO              Sol         Do
e poi, se vuoi, mi scusero' ancora. . . 
 Do      Mi-
Amare di meno. . .
    La-                                     Sol
non tanto, ma quel poco, quella briciola di meno.
  Do        Mi-
Andare piu' piano
    La-                                       Sol
nel regalarmi agli altri come faccio ormai da sempre.

                      Do
. . .non ce la faccia mai. . .
                      La-
. . .e tocca sempre a me
 Do                                 La-
amare disperatemente e questo tu lo sai.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here