Amare un’altra

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Amare un'altra di Festival di Sanremo 1958

(di: Riccardo PazzagliaGiorgio Fabor)

Gino Latilla
Nilla Pizzi

Qualcosa ci ha fatto lasciare
Lontani paesi
Qualcosa ci ha fatto incontrar
Nella stessa città
Ma l’amore è fragile
E ho paura di perderti
Incontrarsi è un miracolo
Che non si può ripetere
Amare un’altra dopo te
Non è possibile
Non sono niente senza te
Mi sento inutile
Se l’ape cerca il fior
Se il fiume cerca il mar
Anch’io cercavo solo te
Per annullarmi in te anch’io
Pensare a un altro accanto a te
Già mi fa piangere
Chi ti comprende come me
Forse non c’è
No, non mi lasciare mai
Non mi lasciare mai
Io vivo col tuo cuore, e tu lo sai
Amare un’altra dopo te
Non è possibile
Pensare a un altro accanto a te
Già mi fa piangere
Chi ti comprende come me
Forse non c’è
No, non mi lasciare mai
Non mi lasciare mai
Io vivo col tuo cuore, e tu lo sai
Amare un’altra dopo te
Non è possibile
Qualcosa ci ha fatto lasciare
Lontani paesi
Qualcosa ci ha fatto incontrar
Nella stessa città
Ma l’amore è fragile
E ho paura di perderti
Se l’amore è un miracolo
Tu sei l’amor.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here