Amore stella

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:
2003 SupeRettore

Testo Della Canzone

Amore stella di Festival di Sanremo 1986

(di Guido Morra e Maurizio Fabrizio)
Donatella Rettore

Io
che sono niente nullità
chi sa che Dio diventerei
se in quel che vivi fossi anch’io
se quel che fai fosse un po’ mio
da te mi lascerei bruciare
peggio all’inferno anche più giù
se proprio in fondo fossi tu
Per quanto buio il buio sia
di tutta questa vita mia
senza guardare me ne andrei
tranquilla tanto non cadrei
per quanto il mondo sia paura
paura io non avrei più
La forza mia saresti tu!…
Amore stella che non ho
dove ti ho perso in che universo
ti ritroverò?…
Amore amore che non ho
per quante notti maledette
io ti cercherò…
Io
per quanto vuoto il vuoto sia
di tutta questa vita mia
io tutta la riempirei
di tutto il bello che tu sei
per quanto il mondo sia cattivo
con te un gioco ne farei
Quel grande gioco che tu sei!…
Amore stella che non ho
dove ti ho perso in che universo
ti ritroverò…
Amore amore che non ho
per quante notti maledette
io ti cercherò…
Io
che sono niente nullità
chi sa che Dio diventerei
se in quel che vivi fossi anch’io
se quel che fai fosse un po’ mio
da te mi lascerei bruciare
peggio all’inferno anche più giù
se proprio in fondo fossi tu..

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here