Anni ’90 (Max Docet) – Cabrio Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
Anni ’90 (Max Docet) – Cabrio


Lei lo tiene stretto per mano
E gli sussurra all’orecchio ti amo
Mentre vanno sembrano attori
Verso la panda dei suoi genitori
Appena montano su
la malinconia li assale
Sarà per via di Jolly Blu
Che dalla radio comincia a suonare

Macchine alberi macchine
Su questo viale che non finisce mai
Non abbagliare ch’è inutile
La strada svela tutto ciò che non sai

Ma che colpa abbiamo noi
Se il mondo va proprio così
Ne pirati ne cowboy
Sempre e comunque siamo noi
Circondati da amici
Noi elementi unici
Gli anni ’90 eran così
Imbattibili noi
Senza poteri ma eroi

Lui che guida cantando a memoria
Lei sorride registrando una storia
Mentre vanno ricordano ancora
I primi baci sui i banchi di scuola
Ma ti ricordi anche tu
Le vacanze a casa a mare
Il nonno la nonna e Lulù
Cosa darei per poterli incontrare

Attimi inutili attimi
Su questa terra che non si ferma mai
Ciò che si nota è un’immagine
Riflessa su quell’insegna del bar

Ma che colpa abbiamo noi
Se il mondo va proprio così
Ne pirati ne cowboy
Sempre e comunque siamo noi
Circondati da amici
Noi elementi unici
Gli anni ’90 eran così
Imbattibili noi
Senza poteri ma eroi

Ma che colpa abbiamo noi
Se il mondo va proprio così
Ne pirati ne cowboy
Sempre e comunque siamo noi
Circondati da amici
Noi elementi unici
Gli anni ’90 eran così
Imbattibili noi
Senza poteri ma eroi

Ecco una serie di risorse utili per Cabrio in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *