Atomico pathos

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

Artide antartide

Testo Della Canzone

Atomico pathos di Renato Zero

. . .E noi siamo qui. . .
Terrorizzati siamo qui.
L’atomica e’ esplosa,
in una risata. . .
E’ meglio cosi’!
Sembrava finisse,
che questo mondo saltasse. . .
Questione di ore,
il tempo di bere
un altro caffe’.
Ma poi, il Presidente,
con un sorriso accomodante,
ha detto: – Per ora, non saltate in aria -.
Che uomo ch’e’ lui!!!
Bastava quel bottone rosso
perche’ scoppiasse tutto, adesso. . .
Adesso che ti amo.
Non ti fermare con la mano. . .!
E’ salva ormai la specie!
Mio figlio e’ felice. . .
Il 20 ottobre nascera’!
Contro le previsioni,
viviamo nuove emozioni!
Fiori nuovi, nella mia serra.
Un’alba nuova su questa terra.
E’ in crisi la mia specie!
Non c’e’ un minuto di pace. . .
Un altro ordigno e’ pronto gia’!
E’ fiero il Presidente.
Adesso cosa avra’ in mente. . .
Il nostro amore mia cara Ivonne
e’ minacciato dalla bomba -N-!!!
Io Adamo tu Eva.
Sei ancora intatta ancora intera!
Schivata l’onda radioattiva,
sei piu’ docile piu’ viva. . .
La bomba non esplode piu’!
Io Adamo Tu Eva.
Torna d’incanto primavera!
La fine e’ solo un ricordo
mentre accarezzo un leopardo,
in piazza Cavour. . .
(Parlato)
Evviva il nostro Presidente
che non vede e manco ci sente! Hip Hip, Hurra’!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here