Baia senza vento

Album

È contenuto nei seguenti album:
1989 Di terra e di vento

Testo Della Canzone

Baia senza vento di Fiorella Mannoia

(di Ivano Fossati)

Stiamo quì incantati io e te
meravigliati di aspettare
bloccati
a valutare la meraviglia
di queste poche ore
su questo tanto mare

ah, se non ci fosse da osservare
che poi è così per tutti, sempre uguale
per quanto ingegnoso sia
il suo farsi aspettare
non è che un momento
al suo passare

ma un finale andrebbe guardato sempre
dalla sponda di un letto
e riletto cento volte in cento anni
fino a poterne parlare senza affanni.

Un amore andrebbe sorvegliato sempre
da una porta di casa
e richiamato cento volte al minuto
e protetto con le mani dagli inganni
protetto con gli occhi dagli anni

quando le più grosse ferite
non riescono più a fare male
che dignità, che meraviglia,
lo possiamo guardare
è quello il nostro grande amore
al suo finale.

Vedi, le strade di quì un tempo
saranno state pece e sassi
e il vociare della gente copriva
il silenzio del mare, copriva
guardala invece adesso questa baia senza vento
com’è tranquilla, com’è reale
e come lo stiamo vivendo il nostro amore
al suo finale

eh, sì che un finale andrebbe guardato sempre
dalla sponda del mare
e ricordato cento volte in cento anni
fino a poterci pensare senza affanni
fino a poterci pensare senza affanni

Un amore andrebbe sorvegliato sempre
da una porta di casa
e richiamato cento volte al minuto
e protetto con le mani dagli inganni
protetto con gli occhi…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

1 COMMENTO

  1. Ho riascoltato a casa di una amica fan della Mannoia questa canzone dopo tanti anni e mi sono commosso. E’ stupenda, vera, struggente. E’ un peccato che il suo grande autore non l’abbia mai eseguita. Paolo RP

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here